29 luglio 2008 / 10:51 / tra 9 anni

PUNTO 1 - Merrill annuncia nuove svalutazioni, aumenta capitale

(aggiunge dettagli su svalutazioni, giudizi broker, andamento banche europee)

NEW YORK, 29 luglio (Reuters) - Merrill Lynch MER.N ha annunciato, nella notte italiana, nuove svalutazioni per 5,7 miliardi di dollari nel terzo trimestre legate a debito rischioso, e raccoglierà 8,5 miliardi tramite l‘emissione di nuove azioni.

Meno di due settimane fa, la banca d‘affari aveva annunciato perdite, nel periodo aprile-giugno, per 4,9 miliardi di dollari, con 9 miliardi di dollari di svalutazioni.

Merrill ha accettato di vendere 30,6 miliardi di dollari in Cdo a una controllata del fondo di private equity Lone Star Funds, incassando appena 6,7 miliardi di dollari, circa 22 centesimi per ogni dollaro di valore.

L‘operazione con Lone Star si tradurrà in svalutazioni per 4,4 miliardi di dollari. Merrill, inoltre, ha reso noto che liquiderà le posizioni aperte con la compagnia di assicurazioni sui bond Security Capital Assurance (SCA.N), con la quale è aperto un contenzioso, accettando il pagamento di 500 milioni di dollari in contanti in cambio della cancellazione di alcuni credit default swaps. L‘accordo con Security Capital Assurance comporterà svalutazioni per 1,3 miliardi.

La banca Usa, inoltre, ha comunicato che Temasek Holdings, fondo sovrano di Singapore, acquisterà 3,4 miliardi di dollari in azioni in occasione del prossimo collocamento, che potrebbe salire a 9,8 miliardi di dollari complessivi.

Temasek potrebbe arrivare a controllare circa il 15% del capitale di Merrill, rinnovando i timori dei politici Usa riguardo al peso crescente dei fondi sovrani esteri nelle banche a stelle e strisce.

L‘anno scorso, Merrill ha perso 19,2 miliardi di dollari e registrato svalutazioni per oltre 40 miliardi a causa dell‘esposizione ai mutui subprime.

Merrill ha comunicato che un investitore che ha in mano titoli convertibili per 500 milioni di dollari ha deciso di non tramutarli in azioni.

I broker hanno immediatamente ridotto target price e stime sui risultati della banca d‘affari guidata da John Thain. Banc of America ha ridotto l‘obiettivo di prezzo a 40 da 47 dollari, mentre Credit Suisse ha aumentato la stima sulle perdite per azione di Merrill nel 2008 a 12,7 dollari da 7 dollari.

Meredith Whitney, analista di Oppenheimer, ha incrementato la previsione sulla perdita per azione di Merrill nel 2008 a 10,50 da 8,37 dollari, tagliando, contestualmente, la stima di utile per azione 2009 a 1,27 da 1,75 dollari. Il rating di Whitney su Merrill è “underperform”.

Wachovia ha aumentato la stima sulla perdita per azione di Merrill nel 2008 a 7,62 da 7,30 dollari.

Deutsche Bank, inoltre, ha detto, alla luce dell‘annuncio di Merrill, di stimare svalutazioni sui Cdo per circa 8 miliardi di dollari per Citigroup (C.N) L‘annuncio di Merrill Lynch ha rilanciato il timore che la crisi del credito, cominciata oltre un anno fa, sia ancora lontana dal termine. Ne risentono i titoli della banche europee: lo stoxx di settore .SX7P perde oltre il 3%. Fra gli istituti maggiormente colpiti, Ubs UBSN.VX e Royal Bank of Scotland (RBS.L) arretrano di quasi il 6%, Barclays (BARC.L) di oltre l‘8% e UniCredit (CRDI.MI) del 3,5% circa.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below