January 24, 2020 / 12:43 PM / 4 months ago

Rina avvia scelta adviser per valutare Ipo, sbarco borsa non prima di fine 2021- AD

(Elimina refuso in titolo)

MILANO, 24 gennaio (Reuters) - Rina, società di ispezioni, certificazioni e consulenza ingegneristica, sta cercando un adviser finanziario per valutare la possibilità di una quotazione di Borsa e punta a sbarcare a Piazza Affari non prima della fine del 2021.

E’ quanto ha spiegato a Reuters Ugo Salerno, presidente e amministratore delegato della società, che ha chiuso il 2019 con ricavi in crescita a 465 milioni dai 440 milioni del 2018 e un Ebitda adjusted intorno al 10,5%-11% del fatturato.

“Stiamo valutando la Borsa e, se veramente andremo a quotarci, come tempi ragionevoli parliamo di fine 2021, 2022”, ha spiegato Salerno, sottolineando che la quotazione permetterebbe alla società di avere visibilità, attrarre manager qualificati e soprattutto cogliere opportunità di crescita in un mercato frammentato.

Rina è controllata per il 70% da Registro Navale Italiano, per il 27% da Naus, veicolo dei fondi di private equity Vei Capital e NB Renaissance, mentre circa il 3% è in mano al management.

Salerno ha tuttavia sottolineato che l’azienda non ha necessità finanziarie che la spingano ad andare in Borsa, che i fondi di private equity non hanno fretta di uscire e il debito è sotto controllo.

Il gruppo quindi valuterà quindi le condizioni di mercato quando si presenterà il momento.

“Stiamo analizzando la possibilità di prendere un adviser finanziario, il processo richiederà ancora qualche mese”, ha detto Salerno, sottolineando che per la scelta dei global coordinator i tempi sono decisamente prematuri.

Salerno ha precisato che la società, che si avvia a registrare ricavi superiori ai 500 milioni nel 2020, è sempre attenta ad opportunità di M&A.

In particolare ha spiegato che il gruppo sta guardando sia a possibilità di acquisizioni di peso notevole sia a prede più piccole, aziende o organizzazioni che diano un contributo a livello di competenze o presenza geografica.

Il gruppo Rina è presente in 70 paesi, con meno della metà del fatturato realizzato in Italia.

Elisa Anzolin, in redazione a Milano Gianluca Semeraro

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below