October 31, 2019 / 11:36 AM / 11 days ago

SCHEDA-Fusione Fiat Chrysler/Peugeot: come funziona?

MILANO, 31 ottobre (Reuters) - Fiat Chrysler e la controllante di Peugeot Psa hanno annunciato la volontà di unire le forze per creare il quarto produttore automobilistico mondiale, attraverso un’operazione che prevede uno scambio azionario alla pari.

Di seguito alcuni degli elementi chiave dell’accordo:

** Fiat Chrysler Automobiles (Fca) e Psa intendono raggiungere un accordo vincolante per creare un’azienda da 50 miliardi di dollari nel corso delle prossime settimane.

** La casa automobilistica che nasce dalla fusione avrà vendite annuali pari a 8,7 milioni di veicoli, ricavi totali pari a quasi 170 miliardi di euro e un utile operativo ricorrente superiore a 11 miliardi di euro, secondo i risultati aggregati del 2018.

** Il nuovo gruppo avrà sede in Olanda e sarà quotato a Parigi, Milano e New York.

** Il CEO di Psa Carlos Tavares sarà il CEO del nuovo gruppo. Il presidente Fca John Elkann diventerà invece presidente del nuovo gruppo.

** Degli 11 membri del board, sei saranno di provenienza Peugeot (compreso Tavares) e cinque di provenienza Fca (incluso Elkann).

** La fusione, una volta completata, garantirà sinergie annuali per circa 3,7 miliardi di euro. Non ci saranno chiusure di stabilimenti.

** Prima del completamento dell’operazione Fca distribuirà ai suoi azionisti un dividendo straordinario di 5,5 miliardi di euro e le azioni della propria controllata nel settore dell’automazione, Comau, che verrà scissa dal gruppo.

** Sempre prima del completamento dell’operazione Peugeot distribuirà ai propri azionisti la quota del 46% detenuta nella società di componentistica auto Faurecia.

** In base all’accordo, i principali azionisti Exor , la banca statale francese Bpifrance Participations e la famiglia Peugeot saranno vincolati a un periodo di lock-up di tre anni. In questo arco di tempo, sarà concesso alla famiglia Peugeot di aumentare la propria quota fino al 2,5% solo attraverso l’acquisizione delle quote di Bpifrance Participations e China’s Dongfeng Motor Group (DFG).

** Un periodo di standstill di sette anni a partire dal completamento della fusione - durante il quale le operazioni straordinarie sulla governance non potranno essere portate avanti - sarà applicato agli azionisti Exor, Bpifrance Participations, DFG e la famiglia Peugeot.

** Secondo le fonti, Goldman Sachs è stato adviser di Fca, mentre D’Angelin è stato adviser dei consiglieri indipendenti. La controllata di Mediobanca, Messier Maris & Associes, e Morgan Stanley sono gli adviser di Psa, con Perella al lavoro per gli indipendenti. Lazard sta lavorando con Exor.

** Exor, la holding della famiglia Agnelli che controlla Fca con una quota del 29,2%, diventerà il maggiore azionista del nuovo gruppo automobilistico, con una quota del 14,5%.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below