7 luglio 2017 / 10:40 / tra 3 mesi

PUNTO 1-Italia, debito Target2 scende da record in giugno - Bankitalia

(Riscrive con contesto)

MILANO, 7 luglio (Reuters) - Scende leggermente dal record il debito Target2 dell‘Italia in giugno, mese in cui il mercato obbligazionario italiano ha beneficiato di un ampio rally.

Secondo i dati mensili sugli aggregati di bilancio di Bankitalia, diffusi stamattina, alla fine di giugno le passività del Paese sul sistema di pagamento dell‘Eurosistema risultavano pari 413,863 miliardi di euro rispetto al massimo storici di 421,583 segnato il mese precedente.

RALLY BTP

Toni accomodanti dalla Bce, allentamento delle tensioni politiche e soluzione della crisi delle banche venete sono stati i principali fattori che lo scorso mese hanno favorito forti acquisti sul debito italiano.

Dal meeting Bce di inizio giugno all‘intervento del presidente Draghi la settimana scorsa a Sintra -- che ha dato il via a una sensibile correzione -- il tasso sul Btp decennale è sceso da area 2,30% fin sotto l‘1,90%, mentre lo spread su Bund ha stretto di quasi una quarantina di punti.

TREND

Ma al di là di qualche dato mensile in controtendenza, come quello odierno, gli osservatori ritengono che il Target2 italiano continuerà a salire per il resto del 2017, di pari passo con l‘avanzamento del programma di Qe, anche se probabilmente con velocità minore rispetto al passato grazie alla riduzione dell‘importo mensile degli acquisti (da 80 a 60 miliardi a partire dallo scorso aprile) e all‘esaurimento delle operazioni Tltro2 di Francoforte.

Solo dal 2018 è quindi ipotizzabile prima una stabilizzazione e poi una successiva inversione del trend, quando la Bce dovrebbe secondo le attese avviare il percorso di progressiva chiusura del Qe.

Nella relazione annuale sul 2016, Bankitalia è tornata a spiegare che il peggioramento del Target2 riflette la riduzione dell‘indebitamento con l‘estero delle banche italiane e una “ricomposizione” del portafoglio dei residenti verso attività diverse dai titoli di Stato nazionali e dalle obbligazioni bancarie, di pari passo con gli acquisti e l‘immissione di liquidità da parte dell‘Eurosistema, nell‘ambito del Qe.

Via Nazionale sottolinea che “tale ricomposizione non appare dovuta a una preferenza per attività finanziarie ritenute più sicure” ma rispecchia esigenze di diversificazione “a fronte di un mercato finanziario nazionale caratterizzato da un‘offerta relativamente limitata di attività alternative alle obbligazioni bancarie e ai titoli pubblici”.

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon “Pagina Italia” o “Panorama Italia”

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below