2 giugno 2017 / 15:53 / 6 mesi fa

Banche venete, ipotesi ingresso private equity lontana -fonti

* Trattativa con Bruxelles continua

* Governo punta a ridurre importo privato - fonte

* Difficile intervento fondi senza garanzie su capitale pubblico

LONDRA/MILANO, 2 giugno (Reuters) - Un intervento dei fondi di private equity nel salvataggio delle due banche venete non sembra al momento plausibile anche se si continua a lavorare a ritmi serrati su più fronti e nelle trattative con Bruxelles nessuna strada è preclusa.

E’ quanto riferiscono diverse fonti a conoscenza della vicenda dopo le ipotesi rilanciate dalla stampa su un ingresso di private equity, che già un anno fa avevano esaminato il dossier, per colmare il deficit di capitale privato necessario per ottenere la ricapitalizzazione pubblica nell‘ambito del piano di salvataggio da 6,4 miliardi.

Il Corriere della Sera scrive oggi che una delegazione italiana con rappresentanti del Tesoro potrebbe presentarsi a Bruxelles con una lettera di impegno dei fondi di private equity Atlas, Centerbridge, Warburg Pincus in cordata con l‘hedge fund Baupost.

Una fonte vicina a uno dei fondi dice che quest‘ultimo non è più interessato nelle due banche e non pensa di riaprire il dossier, mentre una seconda fonte di mercato vicina alla Popolare di Vicenza conferma che non ci sono contatti in corso con i fondi. Una terza fonte dice che il consorzio citato dalla stampa e che aveva studiato il dossier da tempo pare abbia passato la mano.

In ogni caso “senza una garanzia sulla ricapitalizzazione dello Stato che metta in sicurezza le banche è altamente improbabile che entri alcun fondo. Nessun metterebbe un euro nelle attuali condizioni”, aggiunge un‘altra fonte.

La difficoltà di trovare capitali aggiuntivi privati per 1,2 miliardi, come chiesto dalla Commissione Ue è diventata ancora più palese con l‘indisponibilità ufficializzata dal socio unico Atlante a investire in capitale dopo i 2,5 miliardi già iniettati l‘anno scorso e i 938 miloni già impegnati in futuro conto aumento di capitale.

GAP DA COLMARE

Il governo, che ha gia ottenuto il via libera della Commissione Ue alla ristrutturazione di Mps, è impegnato in prima linea nella difficile trattativa con Bruxelles puntando innanzitutto a dimezzare la richiesta della Commissione.

Per colmare il gap di capitale delle due banche venete la strategia principale, spiega una fonte finanziaria, è quello di spingere il sistema ad intervenire, un impegno che si fonda attorno a due paletti principali: l‘esclusione del bail-in, come affermato dal ministro dell‘Economia Pier Carlo Padoan nei giorni scorsi, e la necessità di risolvere la questione in vista delle prossime elezioni politiche.

Oggi in un‘intervista al Corriere della Sera, l‘AD di Pop Vicenza e presidente del comitato strategico di Veneto Banca, Fabrizio Viola, ha messo ancora una volta in guardia sugli effetti di una crisi non risolta delle due banche venete affermando che “non sarebbero molto inferiori a quelli generati dal default della Grecia”.

Viola si è inoltre appellato “al senso di di responsabilità delle autorità europee”, sottolineando che “i tempi di una soluzione della crisi si sono allungati in misura insostenibile”.

“Quello che era sostenibile un mese fa rischia di non esserlo tra un mese”, dice Viola.

(Andrea Mandalà, Pamela Barbaglia)

- hanno collaborato Stefano Bernabei, Massimi Gaia.

.

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon la parola “Pagina Italia” o “Panorama Italia”.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below