2 dicembre 2016 / 16:36 / tra 10 mesi

Stefanel punta a scelta partner entro l'anno per evitare fallimento -fonti

* Al vaglio due offerte non vincolanti

* Prima offerta da Oxy Capital, seconda da altro fondo

* Tempi tecnici concessi da tribunale impongono scelta veloce

MILANO, 2 dicembre (Reuters) - Stefanel punta a trovare un investitore entro l‘anno in modo da arrivare entro i termini concessi dal tribunale a un accordo che le eviti il fallimento.

Lo dicono tre diverse fonti vicine alla situzione che parlano di un intento comune delle varie parti in causa ad accelerare i tempi per l‘individuazione del nuovo socio, che con ogni probabilità sarà un fondo; una ricerca che va avanti da quasi un anno.

In campo ad oggi ci sono due pretendenti, ha annunciato la stessa società alcuni giorni fa: uno con cui è in contatto da mesi, e che secondo diverse fonti è il fondo Oxy Capital, più un nuovo soggetto che a novembre ha manifestato il proprio interesse per il “rafforzamento patrimoniale e finanziario del gruppo”. Secondo due fonti anche in questo caso si tratterebbe di un soggetto finanziario.

“Ci dovrà certamente essere una forma di discontinuità rispetto al passato, in termini di azionariato e management”, dice una fonte a diretta conoscenza del dossier. “Anche l‘azionista di controllo Giuseppe Stefanel (al 57% circa), che ha investito moltissimo nella sua azienda, è consapevole che va trovata una soluzione per evitare il fallimento e sono certo che, se necessario, la famiglia saprà fare un passo indietro”.

Le due proposte, che non sono ancora vincolanti, sono al vaglio della società, affiancata dall‘advisor Rothschild, e delle otto banche creditrici verso le quali il gruppo, con solo tre milioni di liquidità, ha un debito di circa 90 milioni (dati di fine ottobre).

L‘allarme sullo stato di salute della società di abbigliamento, da qualche anno impegnata in un riposizionamento del brand su una fascia più alta per sfuggire alla pressione di concorrenti come H&M e Zara, è scattato a marzo con l‘approvazione dei conti 2015, che hanno sancito la rottura dei covenant finanziari previsti dall‘ultimo accordo di ristrutturazione del debito.

“Alzare il posizionamento di un brand è molto difficile e il gruppo ha avuto limiti finanziari molto forti per supportarlo. C‘è poi stata una collezione primavera/estate 2016 che non ha funzionato in un mercato già molto difficile e questo ha tolto il fiato alla società”, spiega una delle fonti.

Stefanel ha deciso così a novembre di ricorrere alla procedura di concordato preventivo: il tribunale di Treviso le ha dato tempo fino al 6 marzo (con possibile proroga di altri due mesi) per trovare un accordo sul debito e un socio che porti capitale fresco nella società, godendo nel frattempo della protezione dai creditori. L‘obiettivo di Stefanel è uscire dalla procedura “in continuità” attraverso un accordo di ristrutturazione con le banche creditrici (ex 182 bis legge fallimentare).

“Stanno lavorando tutti per arrivare almeno all‘individuazione del socio entro fine anno, anche perché oggi il dossier è in mano agli organi tecnici delle banche, ma poi dovrà passare per gli organi deliberanti. E marzo è subito lì”, dice una delle fonti.

Dal 2007 Stefanel ha accumulato perdite per circa 175 milioni di euro con solo il 2011 in utile. Il primo semestre di quest‘anno si è chiuso con una perdita di 13,3 milioni su 67,5 milioni di ricavi (-12,6%).

(Claudia Cristoferi)

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon “Pagina Italia” o “Panorama Italia” Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below