25 ottobre 2016 / 12:57 / in un anno

PUNTO 1-Risparmio gestito, fondi guidano raccolta settembre - Assogestioni

(aggiunge commento)

MILANO, 25 ottobre (Reuters) - I fondi aperti fanno la parte del leone a settembre, incamerando 5,2 miliardi sui 5,8 miliardi raccolti dal sistema nel suo complesso, leggemente meno rispetto ai 6,2 miliardi di agosto.

Il bilancio di settembre porta a 43,7 miliardi gli afflussi complessivi dei primi nove mesi del 2016.

Secondo i dati preliminari diffusi stamani da Assogestioni a trainare le sottoscrizioni sono stati - anche il mese scorso - i fondi flessibili con 2,3 miliardi (da 1,47 miliardi di agosto) e gli obbligazionari (2,2 miliardi da 2,4 miliardi). Continuano ad attirare flussi anche i bilanciati (522 da 360 milioni) mentre l‘avversione al rischio si è tradotta in un‘accelerazione dei riscatti sugli azionari (a -678 milioni da -76 milioni con circa 1,76 miliardi persi da inizio anno). Confermato anche a settembre l‘appeal dei prodotti domiciliati all‘estero, che continuano a raccogliere di più (4,5 miliardi) di quelli domestici (690 milioni).

“In un contesto di mercato che ha molte incertezze si conferma l‘allocazione prudente degli attivi e la tendenza a dare maggiore delega al gestore con obiettivi di ritorno assoluto”, commenta Luca Tenani, Country Head Italy della divisione asset management di Schroders, che quest‘anno ha visto un maggiore interesse per gli obbligazionari corporate e per le strategie long-short equity.

Tenani, che ha parlato a margine della presentazione della piattaforma Schroders IncomeIQ, ha espresso anche interesse per un ruolo attivo nei cosiddetti “Pir” (Piani Individuali di Risparmio) di cui si attendono i dettagli con la Legge di Stabilità.

Settembre è stato un mese senza raccolta per Poste Italiane che, con le sue masse, rappresenta poco più del 4% del patrimonio totale dell‘industria.

Afflussi da oltre un miliardo per il gruppo Generali (1,233 miliardi) - attribuibili tuttavia ancora una volta principalmente a movimenti infragruppo - e per Pioneer Investments (1,100 miliardi circa); sottoscrizioni sostenute per il gruppo Ubi Banca che, con 855 milioni circa, fa anche meglio del big Intesa Sanpaolo (600 milioni circa). In evidenza JP Morgan Asset Management, con poco più di 500 milioni di sottoscrizioni.

Più contenuto a settembre il contributo delle gestioni di portafoglio, con una raccolta che rallenta a 580 milioni circa da 2,42 miliardi di agosto. Queste ultime continuano tuttavia a rappresentare poco più della metà (52%) del patrimonio dell‘industria, che aggiorna i massimi storici salendo a 1.914 miliardi di euro.

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon la parola “Pagina Italia” o “Panorama Italia” Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below