14 maggio 2014 / 15:33 / 4 anni fa

PUNTO 1-Mediolanum,utile netto trim1 cala 41%,dimezzate commissioni performance

* Guidance margine di interesse 2014 include plusvalenza 16 mln su titoli AFS

* Guidance costi +100 mln in 2014 potrebbe essere aggiornata a fine sem1

* Commissioni performance aprile pari a 7 mln (aggiunge dettagli)

MILANO, 14 maggio (Reuters) - Mediolanum archivia il primo trimestre con un utile netto in contrazione del 41% a 81 milioni, un risultato che risente della riduzione delle commissioni di performance - dimezzate a 31,3 da 59,3 milioni con un contributo “contenuto rispetto alla media storica” - oltre che del margine di interesse - a 58,5 milioni (-19%) e di un aumento del 18% dei costi (G&A expenses) legato in particolare alle annunciate iniziative di sviluppo in ambito informatico.

Sulla bottom line hanno inciso anche perdite da investimenti al fair value per 958.000 euro rispetto ai 3,8 milioni di proventi dei primi tre mesi del 2013.

I ricavi ricorrenti, rappresentati dalle commissioni di gestione, hanno continuato ad aumentare attestandosi a 155,6 milioni (+20%). Nel corso di una conference call con gli analisti il vicepresidente Massimo Doris ha detto che le commissioni di performance sono state contenute anche ad aprile, attestandosi sui 7 milioni.

Il titolo, in ribasso di un punto percentuale prima della diffusione dei risultati, ha accentuato le perdite arrivando a cedere circa il 4%.

MARGINE DI INTERESSE 2014 INFERIORE DI 15 MLN

Parlando a Reuters Massimo Doris ha indicato che, a fine 2014, il margine di interesse sarà inferiore di una quindicina di milioni rispetto al 2013; tale guidance, ha poi precisato nel corso della conference call, include un plusvalenza realizzata su titoli AFS (disponibili per la vendita) in scadenza nell‘anno per 16 milioni.

Sul fronte dei costi, Doris ha ribadito la previsione di un aumento di 100 milioni rispetto all‘anno scorso, stima che potrà però essere aggiornata a metà anno.

”I progetti che abbiamo messo in cantiere per il 2014 portano ad un aumento di costi di 100 milioni ma realizzarli è molto impegnativo: i numeri dicono che non ci stiamo riuscendo“, ha spiegato Doris. ”Alla fine del primo semestre avremo le idee più chiare su quale potrà essere la guidance di maggiori costi, se sarà minore di 100 milioni; sicuramente non sarà di più.

Dal momento che l‘incidenza dei costi sul primo trimestre è stata contenuta rispetto al piano di spesa di 100 milioni, se quest‘ultimo verrà confermato, i costi dovrebbero aumentare proporzionalmente nel corso dei prossimi trimestri.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below