23 luglio 2013 / 09:54 / tra 4 anni

Hedge, deflussi da fondi Italia per 522,1 mln euro in trim1 -studio

MILANO, 23 luglio (Reuters) - L‘industria degli hedge fund italiana nel primo trimestre ha registrato deflussi per 522,1 milioni di euro.

E’ quanto emerge da un report dell‘ufficio studi di MondoAlternative.

L‘Italia, sottolinea il documento, paga il fatto che l‘industria degli hedge sia costituita principalmente da fondi di fondi, che a livello mondiale hanno registrato richieste di riscatti per 5 miliardi di dollari.

Nel complesso, sempre a livello mondiale, le strategie hedge hanno registrato una raccolta netta di 15,2 miliardi, raggiungendo un patrimonio gestito pari a 2.375 miliardi di dollari.

In Europa non si arresta la corsa dei fondi Ucits alternativi (i fondi comuni con passaporto europeo che adottano strategie di gestione di tipo absolute return), che, secondo le stime di MondoAlternative, sono riusciti ad attrarre 7,3 miliardi nei primi tre mesi del 2013.

BENE UCITS ALTERNATIVI

Tornando all‘Italia, a fine marzo gli asset totali ammontavano a 5 miliardi di euro.

Le Sgr che gestiscono fondi hedge di diritto italiano, alla fine del primo trimestre, erano trenta, per un totale di 63 fondi di fondi, 6 fondi di fondi misti e 19 fondi single manager. Le prime Sgr per patrimoni gestiti sono Pioneer I.M. Sgr (689,8 milioni di euro); Hedge Invest Sgr (607,6 milioni di euro); Global Selection Sgr (552,8 milioni di euro). Seguono, al quarto e quinto posto, Kairos Partners Sgr (548,1 milioni di euro) e Tages Capital Sgr (442,2 milioni di euro).

A fare da contraltare alla situazione degli hedge fund tricolore c‘è l‘industria dei fondi Ucits alternativi. Secondo MondoAlternative, le masse che gli investitori italiani hanno riversato nel settore ammontano a circa 10,5 miliardi di euro, che portano il patrimonio totale investito in strategie hedge a 15,5 miliardi di euro.

Guardando nello specifico ai fondi Ucits alternativi gestiti o in delega di gestione a Sgr italiane, secondo i dati raccolti da MondoAlternative, 21 società di gestione del risparmio gestiscono 37 fondi single manager e 9 fondi di fondi, per un totale di 3,4 miliardi di euro. Kairos International Sicav Selection (strategia Long/short equity) è il più grande fondo single manager, grazie a un patrimonio di 344,7 milioni di euro, ed è seguito da PRIMAstrategia Europa Alto Potenziale, con 227 milioni di euro (Long/short equity), e da AZ Fund 1 Cat Bond, con 219,2 milioni di euro (Insurance-linked securities). Anima Flex 50 è il fondo di fondi più grande (347 milioni di euro), seguito da Kairos International Sicav Multi Strategy Ucits (83,3 milioni di euro) e Tages Capital Sicav Global Alpha Selection (59,7 milioni di euro).

PERFORMANCE POSITIVA NEL LUNGO TERMINE

Per quanto riguarda le performance, l‘indice generale Ma-Eurizon FdF , che misura le performance dei fondi di fondi italiani, è cresciuto nel primo trimestre del 2013 del 3,03%, la seconda migliore prestazione di sempre da inizio d‘anno.

L‘indice Multistrategy Ma Eurizon FdF sale nel primo trimestre del 2,82%. Al comando della graduatoria trimestrale Global Managers Selection Fund A (+6,94%), seguito da Fondaco Select Opportunities Classe A (+6,53%) e da Generali Directional (+5,70%).

L‘indice Specialist Ma Eurizon FdF chiude il primo trimestre a +4,01%. Prima posizione per Asian Managers Selection Fund A (+6,34%), seguito da Hedge Invest Sector Specialist Classe I (+5,25%) e da Eurizon Equity Hedge (+4,74%).

Infine, l‘indice generale Ma Eurizon FdF Misti registra da gennaio a marzo un rialzo pari al 2,76%. Guida la graduatoria trimestrale del comparto Hedge Invest Portfolio Fund Classe I con +4,12%, seguito da Pioneer Efficient Advanced Portfolio (+3,55%) e Pioneer Efficient Balanced Portfolio (+2,80%).

Buone anche le performance dei fondi single manager. In particolare, i fondi specializzati nella strategia Long/short equity chiudono il primo trimestre del 2013 con una crescita del 2,61% secondo l‘indice Ma-Eurizon Single Manager Long Short Equity. Primo posto per 8a+ Matterhorn, che cresce del 5,41%, seguito al secondo da Amber Italia Equity Classe A (+5,23%) e al terzo da Nextam Partners Hedge Fund Fondo Speculativo (+3,84%).

Da gennaio 2002 a marzo 2013, si legge nel documento, l‘indice Generale Ma-Eurizon FdF (Ew) ha registrato un balzo del 21,90%, mentre in Europa l‘indice Eurostoxx ha perso il 15,40% e, in Italia, il Ftse Mib è arretrato del 52,54% .

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below