6 settembre 2012 / 15:57 / 5 anni fa

SINTESI - Bce illustra nuovo programma su bond, mercato festeggia

* Nuovo programma acquisto bond ‘Omt’ a importo illimitato, interamente sterilizzato

* Bce non sarà creditore privilegiato su nuovi titoli Stato sottoscritti

* Programma intervento Bce rigidamente condizionale, avvio dipende da governi

* Voto consiglio Bce non unanime, Buba rende pubblico dissenso Weidmann

FRANCOFORTE, 6 settembre (Reuters) - L‘Eurotower interverrà direttamente sul mercato secondario sottoscrivendo titoli di Stato della zona euro a scadenza fino a tre anni per un importo illimitato.

Passa così dalle parole ai fatti la promessa di Mario Draghi risalente ormai a fine luglio: rimanendo nell‘ambito del proprio mandato la Bce è disposta a prendere qualsiasi provvedimento a salvaguardia della valuta unica, realtà “irreversibile”.

Lungamente attesa con il fiato sospeso dai mercati, da settimane in fibrillazione, la decisione odierna non è stata adottata all‘unanimità ma con “un voto di dissenso”.

Non è però il presidente Bce a ‘smascherare’ il numero uno Bundesbank Jens Weidman ma la stessa banca centrale tedesca, tornata come da copione a paventare lo spettro di una monetizzazione del debito in luogo del necessario programma di riforme e risanamento.

Tratto distintivo dall‘effetto certamente più dirompente del nuovo programma, per passare alle parole di Mario Draghi, è che “non ci sarà ex-ante alcun limite quantitativo”.

Si chiama ‘outright monetary transaction’ (‘Omt’), è mirato al rientro degli spread e al ripristino della corretta trasmissione nei meccanismi di politica monetaria, dunque in ultima analisi all‘obiettivo ‘sovrano’ della stabilità dei prezzi tanto a cuore dei rigoristi tedeschi.

Lo illustra alla stampa l‘inquilino dell‘Eurotower al termine del consiglio mensile che ha confermato all‘attuale minimo di 0,75% il costo del denaro per i diciassette Paesi euro, mentre le stime trimestrali dello staff dipingono per il biennio 2012-2013 un quadro macro di ulteriore peggioramento della congiuntura economica e raffreddamento meno marcato della dinamica inflativa.

Come analisti e investitori ipotizzavano, l‘ammontare degli acquisti potenzialmente illimitato verrà interamente “sterilizzato” e non equivale in alcun modo a stampare nuova moneta.

Rispetto al precedente programma ‘smp’ due la differenze fondamentali: sarà sottoposto a rigorose condizioni, attivato esclusivamente su richiesta da parte dei governi, e sui nuovi titoli sottoscritti l‘istituto centrale non avrà il ruolo di creditore privilegiato.

Entrambe le caratteristiche sembrano incontrare un esplicito benvenuto da parte dei mercati finanziari, che salutano i commenti di Draghi con nuovi acquisti di titoli periferici contro Germania, penalizzando i derivati sul decennale tedesco di oltre un punto pieno e consentendo al differenziale Btp/Bund di stringere fino al di sotto di 380 punti base, una trentina di centesimi meno di ieri sera.

Un intervento diretto sul mercato secondario - ricorda il banchiere centrale - è previsto dallo statuto dell‘Eurotower all‘articolo 18.

“Non userei per la decisione odierna la definizione caricaturale di cabala meridionale o disegno italiano perché non lo è: si tratta di un provvedimento adottato dal consiglio su base quasi unanime” tiene a precisare il presidente.

“Le nuove misure creano uno scudo considerevole e credibile: nel breve termine riducono il rischio di malfunzionamento del mercato mantenendo al contempo la pressione sui governi perché proseguano nel percorso delle riforme” si legge in una nota di Marco Valli, capo economista UniCredit per la zona euro.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below