September 12, 2018 / 10:57 AM / 2 months ago

Creval, verso netto ricambio Cda ma conferma management - fonti

MILANO, 12 settembre (Reuters) - All’assemblea di Creval per il rinnovo anticipato del Cda, chiesto dal socio francese Denis Dumont, non si profila uno scontro, ma un netto ricambio nel board, inevitabile alla luce del nuovo assetto dell’azionariato, senza discontinuità a livello manageriale.

E’ quanto sostengono diverse fonti vicine alla vicenda, sottolineando che la situazione è ancora fluida e che il quadro definitivo si chiarirà verso la fine di questa settimana.

“Non si va verso una vera contesa, si sta lavorando per soddisfare le esigenze comuni di un rinnovo della governance che sia più market friedly”, commenta una fonte.

“Non è una situazione come quella di Carige, dove si litiga e due azionisti si contendono la banca. Si prende atto di un cambiamento profondo nell’azionariato e si anticipa quello che sarebbe comunque successo tra sei mesi”, aggiunge una seconda fonte, ricordando la scadenza naturale dell’attuale consiglio la primavera prossima.

L’assemblea sulla revoca dell’intero Cda e sulla nomina di un nuovo board è stata convocata per il 12 ottobre prossimo, mentre la scadenza per la presentazione delle liste dei candidati è fissata per il 17 settembre.

Dumont, che attraverso la holding Dgfd detiene il 5,78% circa del capitale, ritiene che il consiglio attuale non sia più rappresentativo del nuovo azionariato e ha criticato l’attuale Cda in buona parte composto da consiglieri già presenti nel board precedente, mettendo nel mirino soprattutto il presidente Miro Fiordi.

L’aumento di capitale da 700 milioni iperdiluitivo concluso a fine marzo scorso, dopo quello da 400 milioni del 2014, ha modificato radicalmente l’azionariato della banca determinando il quasi azzeramento dei vecchi soci retail e la presenza prevalente dei fondi esteri.

Tra i soci più rilevanti figurano il fondo Hosking partners (5,05%), il fondo Algebris di Davide Serra (5,28%) e Robert Pitts (8,5%). L’ultimo ingresso rilevante è quello di Credit Agricole, che a fine luglio scorso ha rilevato il 5%, e che può crescere al 9,9%, nel quadro di una partnership nella bancassurance.

ATTUALE CDA NON PRESENTA LISTA

Esclusa con molta probabilità la presentazione di una propia lista da parte del Cda attuale, Dumont sta lavorando alla predisposizione della propria lista di candidati, prevalentemente formata da indipendenti, mentre sarebbe da escludere una sua presenza diretta, spiega una delle fonti.

Anche i fondi, attraverso il comitato dei gestori di Assogestioni, presentaranno probabilemte una propria lista, condividendo l’obiettivo del primo azionista privato per un ricambio della governance dell banca più ‘market friendly’

Un ruolo particolare è quello di Credit Agricole che, secondo più fonti, non presenterà una propria lista mostrando, in coerenza con la loro policy, di non puntare ad un ruolo attivo nella gestione.

CEO SELVETTI SULLA VIA DELLA RICONFERMA

E se la possibile uscita del presidente Fiordi potrebbe essere “l’inevitabile conseguenza” della discontinuità di governance richiesta da Dumont, il Ceo Mauro Selvetti, in tandem con il Cfo Ugo Colombo, sembrano sulla via della riconferma. “In teoria Selvetti potrebbe essere anche nominato dopo dal nuovo board ma non vedo motivi per cui non venga già votato in assemblea. D’altra parte gli investitori gli hanno accordato fiducia non più di sei mesi fa con l’aumento di capitale”, sottolinea una fonte.

“Anche lo stesso Dumont ha espresso critiche al Cda ma non al management che ha portato avanti il turnaround della banca”, aggiunge.

La profonda pulizia di bilancio, grazie anche all’aumento di capitale sottoscritto interamente dal mercato, ha reso la banca più appetibile per eventuali operazioni di M&A nell’ambito di un consolidamento del settore sollecitato dalla vigilanza Bce, ma che diversi analisti non vedono a breve termine.

.

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon la parola “Pagina Italia” o “Panorama Italia”.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below