12 settembre 2017 / 09:28 / 10 giorni fa

PUNTO 2-Risparmio gestito, raccolta luglio 10,35 mld, bilancio 2017 supera tutto 2016

(Riscrive parzialmente con commenti AD Ubi Pramerica sgr)

MILANO, 12 settembre (Reuters) - Luglio segna un bilancio in accelerazione, rispetto a giugno, per il sistema del risparmio gestito in Italia con una raccolta per 10,355 miliardi dagli 8,115 miliardi di giugno secondo i dati preliminari mensili diffusi oggi da Assogestioni.

Da inizio anno le sottoscrizioni superano i 67 miliardi di euro, un dato migliore rispetto alla raccolta dell‘intero 2016.

“Rispetto a luglio 2016 è il triplo ed è il migliore luglio degli ultimi sei anni fatta eccezione per il 2014”, sottolinea Andrea Ghidoni, AD di Ubi Pramerica sgr. “Da gennaio a luglio la raccolta è più del doppio di quella dell‘anno scorso”.

Il patrimonio gestito sale ad un nuovo massimo storico di 2.021 miliardi circa.

“Quest‘anno la raccolta è stata molto costante, nell‘ordine di circa 10 miliardi al mese, a eccezione del mese di gennaio. Questo fa sperare in una chiusura d‘anno con risultati molto buoni per l‘industria”, ha aggiunto Ghidoni.

Rispetto a giugno segnano una decisa ripresa i mandati, che incassano 4,464 miliardi (da 22 milioni), quasi tutti istituzionali (3,97 miliardi) mentre rallentano gli afflussi ai fondi comuni a 5,89 da 8 miliardi.

Eppure anche a luglio “si conferma il trend di crescita delle masse delle gestioni collettive che, da maggio, hanno superato le gestioni di portafoglio”.

Sul fronte delle gestioni di portafoglio istituzionali spicca il dato di raccolta di Eurizon per 2,17 miliardi frutto, secondo il responsabile marketing e sviluppo commerciale Massimo Mazzini, di “alcuni nuovi accordi”, prevalentemente con fondi pensione. Il 55% della raccolta netta di luglio dell‘asset manager è stata catalizzata dai fondi flessibili multi-asset con un bilancio complessivo del gruppo Intesa Sanpaolo per 3,661 miliardi.

Mandati per 600 milioni incidono anche sulla raccolta mensile di Poste Italiane.

Tornando ai fondi comuni, a livello di sistema gli obbligazionari si confermano a luglio la categoria preferita con sottoscrizioni per 2,386 miliardi (da 1,832 miliardi giugno), seguiti dai flessibili per 1,672 miliardi e dai bilanciati per 1,488 miliardi. Più contenuti, seppur in aumento, gli afflussi verso gli azionari (561 milioni) mentre tornano i riscatti sui monetari (-379 milioni) dopo il balzo di giugno (+2,466 miliardi).

Quanto alla novità di quest‘anno, i piani individuali di risparmio (Pir), “hanno contribuito ai risultati positivi della raccolta a livello di sistema con effetti anche sul mix dei prodotti: gli azionari sono in raccolta positiva da inizio anno con un‘inversione di tendenza rispetto al 2016”, spiega Ghidoni. “Su questo influisce anche il buon andamento della borsa italiana che è la migliore borsa europea da inizio anno”.

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon la parola “Pagina Italia” o “Panorama Italia” Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below