2 marzo 2017 / 17:40 / tra 7 mesi

PUNTO 1-UniCredit, Palenzona lascia vicepresidenza, Capital Research scesa a 4%

(Aggiunge contesto)

MILANO, 2 marzo (Reuters) - Fabrizio Palenzona fa un passo indietro e rinuncia alla carica di vicepresidente di UniCredit aprendo in anticipo la strada alla revisione della governance della banca, che entrerà in vigore formalmente con l‘assemblea di bilancio del 2018.

“Il consigliere Palenzona ha assunto questa decisione allo scopo di agevolare le iniziative di revisione della governance programmate per il 2018 e annunciate da UniCredit nel corso della presentazione del piano strategico il 13 dicembre 2016”, si legge in una nota della banca.

La revisione della governance di UniCredit, annunciata il 13 dicembre scorso dal Ceo Jean Pierre Mustier dopo le analisi svolte dal comitato governance, prevede la riduzione del numero dei consiglieri da 17 a 15 e dei vicepresidenti da tre a uno. Il consiglio inoltre rifletterà più fedelmente l‘azionariato della banca.

La rinuncia di Palenzona, che resta in consiglio, ha effetto immediato.

La scorsa settimana alcune fonti hanno riferito a Reuters della possibilità che si apra subito un confronto sul Cda in vista dell‘assemblea di bilancio del 20 aprile. E una delle ipotesi che potrebbero essere messe sul tavolo è proprio la riduzione immediata del numero dei vicepresidenti, secondo le fonti. Indicazioni che la scelta di Palenzona sembrerebbe avvalorare.

L‘azionariato di UniCredit è destinato a cambiare, dopo l‘aumento di capitale, con una presenza più massiccia di fondi e una diluizione delle fondazioni intorno al 4,5-5% dal 6-7% con cui erano presenti nell‘ultima assemblea.

Le due principali -- Crt e Cariverona -- hanno infatti sottoscritto l‘aumento parzialmente e si diluiranno all‘1,8% a testa. Decisioni analoghe sono state prese da Cassamarca, CR Modena e Del Monte Bologna.

Oggi intanto, dalle comunicazioni Consob è emerso che Capital Research and Management, finora primo azionista con il 6,7%, è sceso al 4,092% dopo la vendita di azioni in due giorni successivi -- il 27 e il 28 febbraio -- compiuta al di fuori dell‘aumento di capitale. Ieri La Stampa scriveva sull‘edizione online che il fondo americano con l‘aumento si sarebbe portato sopra l‘8%.

Altri azionisti rilevanti di UniCredit sono Aabar, fondo sovrano di Abu Dhabi, con il 5%, e BlackRock con il 4,8%. La scorsa settimana una fonte vicina alla situazione riferisce di un hedge fund che avrebbe investito tra 500 milioni e un miliardo nell‘operazione.

(Gianluca Semeraro)

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon la parola “Pagina Italia” o “Panorama Italia”

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below