26 novembre 2012 / 17:38 / tra 5 anni

Generali incontra investitori per possibile bond subordinato

MILANO, 26 novembre (Reuters) - Le Assicurazioni Generali questa settimana sonda il terreno con gli investitori per vedere se c‘è l‘interesse a sottoscrivere un nuovo bond subordinato Lower Tier II.

Lo dicono a Reuters fonti vicine all‘operazione.

Il bond ha “lo scopo di rafforzare il capitale di Generali in vista del piano industriale che verrà presentato a metà gennaio con il nuovo management” dice una di loro.

Con il miglioramento del mercato dei capitali sono state molte le compagnie di assicurazione che hanno emesso bond nelle ultime settimane, la maggior parte delle quali con la stessa formula: un bond a 30 anni con una opzione call al decimo anno.

La formula è dettata dal fatto che le assicurazioni devono utilizzare questi strunmenti sia per soddisfare i requisiti di solvibilità, sia per rispondere alle richieste delle agenzie di rating che chiedono emissioni lunghe, seppur con la call.

“Domani si sentiranno gli investitori per saggiare il loro interesse e vedremo se quella formula piace anche per Generali” dice una delle fonti.

Nelle ultime settiamane hanno emesso bond con questa stessa struttura compagnie europee come Allianz, Hannover e Standard Life.

All‘inizio di luglio Generali avea emesso un bond con la stessa struttura (30 anni NC 10) da 750 milioni per rifinanziare un bond con scadenza 2022 che la compagnia triestiva voleva richiamare in occasione della call del 20 luglio.

“In questa tornata non ci sono invece titoli da rifinanziare” dice una delle fonti.

A luglio le Generali hanno offerto un rendimento del 10,125%, “ma da allora il mercato è decisamente migliorato e quello stesso bond oggi quota attorno al 7,5%” dice una fonte bancaria. E’ possibile quindi che agli investitori venga proposto un rendimento in quell‘intorno, con un po’ di premio, aggiunge un‘altra fonte.

Le banche che sono state scelte per curare gli incontri con gli investitori sono Credit Agricole, Morgan Stanley, Nomura, UBS e UniCredit.

Generali ha rating ‘A1’ da Moody‘s, ‘A’ da S&P’s e ‘BBB+ da Fitch.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below