13 marzo 2012 / 15:18 / tra 6 anni

PUNTO 1-B.Generali vede rosa per trim1,balzo margine interesse 2012

* Commissioni performance gennaio/febbraio 19 milioni

* Nessuna ragione per non mantenere dividend yield vicino a 6% (Aggiunge dettagli da conference call, commenti AD)

MILANO, 13 marzo (Reuters) - Banca Generali guarda con fiducia ai primi tre mesi dell‘anno, trimestre che risentirà dell‘impatto positivo delle commissioni di performance - pari a 19 milioni a gennaio/febbraio - e di un aumento del margine di interesse che contraddistinguerà tutto il 2012.

La banca ha infatti partecipato alle operazioni di rifinanziamento ultra-lunghe della Banca centrale europea di dicembre e febbraio, raccogliendo circa 1,2 miliardi di nuovi fondi a tre anni.

“Ci sarà un impatto importante sul margine di interesse netto di tutto il 2012”, ha detto a Reuters l‘AD Giorgio Girelli, parlando di una “doppia cifra piuttosto alta”.

Nel solo quarto trimestre il margine di interesse netto è balzato del 33% rispetto ai tre mesi precedenti anche grazie alla partecipazione all‘asta Bce a 12 mesi di ottobre, dove sono stati raccolti 300 milioni.

Nel corso di una conference call con gli analisti l‘AD ha parlato di un rendimento medio sui nuovi fondi Bce compreso fra 250 e 350 punti base.

Girelli ha anche rassicurato sulla sostenibilità di un dividend yield vicino al 6%, fra i più alti del settore. Proprio oggi Banca Generali ha confermato l‘importo della cedola 2010, 0,55 euro, anche per il bilancio 2011 a fronte di una modesta erosione dell‘utile netto dello scorso esercizio.

“E’ il dividend yield che manteniamo da tre anni... tre numeri fanno un indizio”, ha detto a Reuters Girelli. “Non vedo motivo per essere meno interessanti in termini di dividendo in futuro”.

Il 2012 si preannuncia positivo anche in termini di raccolta dopo che i primi due mesi dell‘anno hanno registrato afflussi netti per 405 milioni di euro e le masse sono aumentate di 1 miliardo.

“Mi aspetto un buon 2012 ma quello che è più importante è la qualità della raccolta”, ha sottolineato l‘AD.

La raccolta netta complessiva di Banca Generali nel 2011 è stata di 1,26 miliardi, rappresentati per 735 milioni da asset amministrati. I flussi sono infatti arrivati per due terzi da nuovi clienti che hanno portato soprattutto titoli e contanti, cioè asset amministrati. Il gruppo stima che ci siano potenzialmente 8 miliardi di asset - pari a circa un terzo del patrimonio complessivo - che possono essere molto gradualmente traferiti in prodotti gestiti.

(Maria Pia Quaglia)

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below