3 febbraio 2012 / 15:24 / 6 anni fa

Turchia, Vinci e Carlyle-Qia in pole per quota Tav (aeroporti) - fonti

ISTANBUL, 3 febbraio (Reuters) - La società di costruzioni francese Vinci e un consorzio formato dall‘operatore di private equity Carlyle e dal fondo sovrano Qatar Investment Authority (Qia) sono in pole position per l‘acquisizione di una partecipazione pari al 40% nel capitale della società di gestione aeroportuale turca Tav Havalimanlari Holding.

E’ quanto dicono tre fonti vicine al dossier, aggiungendo che il deal valorizza il 100% di Tav circa 2 miliardi di dollari.

Tepe Insaat e Akfen Holding, azionisti di Tav, manterranno una partecipazione dell‘8% a testa, mentre l‘AD della società aeroportuale, Sani Sener, conserverà una quota del 4%.

Nel settembre scorso, Tepe (26,06%) e Akfen (26,12%) avevano annunciato che avrebbero valutato le alternative strategiche per Tav.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below