26 ottobre 2011 / 13:13 / 6 anni fa

PUNTO 1-Risparmio gestito, in fuga altri 6 mld a settembre

* Gestioni collettive -4,7 mld, gestioni di portafoglio -1,3 mld

* Deflussi complessivi industria -14 miliardi da inizio anno

* Riscatti di 1,5 mld anche per fondi esteri (Riscrive con commenti)

MILANO, 26 ottobre (Reuters) - La persistente incertezza sui mercati finanziari mette in fuga altri 6 miliardi dall‘industria del risparmio gestito italiana a settembre. I riscatti, secondo le statistiche preliminari diffuse da Assogestioni, mostrano un‘accelerazione rispetto ad agosto, che pur aveva visto deflussi per 1,74 miliardi, portando il rosso da inizio anno a superare i 14 miliardi.

“Circa un terzo della raccolta negativa è stata prodotta dai numeri di settembre”, osserva Alberto D‘Avenia, recentemente nominato a responsabile dell‘area distribuzione esterna italiana e dei paesi mediterranei di Bnp Paribas Investment Partners sgr.

Ma il bilancio dei flussi fuoriusciti dall‘industria a settembre, pari a meno dell‘1% delle masse gestite totale, non deve preoccupare più di tanto secondo Giuseppe Zalum, direttore generale di BPV fondi sgr.

“Il dato è negativo ma va contestualizzato in un contesto di mercato ancora più negativo”, dice il manager. “Non deve preoccupare a meno che non sia l‘inizio di un trend”.

Le gestioni di portafoglio, che pesano per il 51% del patrimonio gestito complessivo, hanno subìto riscatti essenzialmente sulla parte retail, con un deflusso complessivo per 1,32 miliardi.

RISCATTI NON RISPARMIANO NEPPURE GESTIONI ISTITUZIONALI

L‘emorragia più significativa continua a interessare le gestioni collettive, rappresentate essenzialmente dai fondi aperti (dove il rosso più che raddoppia a -4,7 miliardi da -2,16 miliardi) e colpisce trasversalmente azionari (-1,145 da 1,178 miliardi), obbligazionari (-1,36 miliardi da -734 milioni) e monetari (-1 miliardo circa da una raccolta positiva per 510 milioni). Quella dei fondi di liquidità è la categoria che presenta il bilancio più negativo da inizio anno, in rosso per oltre 7 miliardi.

“Settembre è stato la tempesta perfetta, la volatilità sull‘azionario da un lato e un aumento dei rendimenti sui titoli di stato dall‘altro hanno spinto gli italiani a uscire dai fondi per investire in conti correnti e Btp”, spiega D‘Avenia citando l‘ultimo rapporto Ipsos per l‘Acri, associazione delle Fondazioni bancarie.

“C’è poi il tema dell‘erosione dei risparmi, parte dei fondi riscattati vanno ad alimentare le spese correnti, una tendenza che trova conferma anche nel crollo d‘interesse che stiamo vedendo per il mattone”, aggiunge.

Deflussi più contenuti per flessibili (-761 da -442 milioni), bilanciati (-360 da -263 milioni) e fondi hedge (-133 da -114 milioni).

In termini di domicilio i riscatti continuano a privilegiare i fondi di diritto italiano (-3,156 miliardi da -1,655 miliardi) ma non risparmiano quelli di diritto estero (-1,5 miliardi da -510 milioni).

“Quello di settembre è un dato brutto che accomuna tutti, sia italiani che esteri”, sottolinea Zalum. “Addirittura le gestioni istituzionali sono in negativo, seppur per un importo risibile”, aggiunge riferendosi a quelle gestioni di portafoglio che da inizio anno hanno raccolto circa 3,8 miliardi.

Nei primi nove mesi del 2011 il saldo resta tuttavia positivo per gli esteri per quasi 7 miliardi, mentre ammonta a 20,767 miliardi il rosso degli italiani.

“Più nel medio periodo temi strutturali come la riforma fiscale (con l‘equiparazione della tassazione dei fondi italiani ed esteri ndr) e i piani di risparmio possono essere la base per fare del risparmio gestito una risorsa per aiutare la programmazione dei propri investimenti e la diversificazione”, nota ancora D‘Avenia, riferendosi a quegli strumenti di risparmio a lungo termine, contemplati nel quadro della recente riforma fiscale, ma ancora non definiti.

Il patrimonio dell‘industria a fine settembre si è assottigliato ancora, attestandosi a 950,179 miliardi da 971,795 miliardi di agosto.

(Maria Pia Quaglia)

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below