29 settembre 2011 / 16:38 / 6 anni fa

PUNTO 1 - Bpm, Clessidra valuta dossier aumento capitale - fonte

(Aggiunge altra fonte, background, andamento titolo in borsa)

MILANO, 29 settembre (Reuters) - Il fondo Clessidra sta valutando il dossier sull‘aumento di capitale di Pop Milano ed è possibile che nei prossimi giorni ci sia un incontro con Bankitalia sul tema.

E’ quanto dice una fonte vicina al dossier mentre la disponibilità di un nuovo soggetto ad investire sulla banca continua a rappresentare uno dei principali elementi catalizzatori sul titolo in borsa.

Bpm ha chiuso la seduta odierna con un rialzo di quasi il 4% a 1,643 euro in un contesto comunque positivo per tutto il comparto bancario di Piazza Affari.

Sulle attese sulla nuova governance e l‘ingresso dei nuovi soci il titolo è riuscire e mettere a segno un rialzo di oltre il 30% nelle ultime cinque sedute.

“Clessidra sta valutando il dossier ed è possibile che nei prossimi giorni ci sia un incontro in Banca d‘Italia”, dice la fonte aggiungendo che l‘operatore di private equity sta considerando tutte le sinergie con i vari attori dell‘operazione di ricapitalizzazione che si lega con lo storico passaggio alla governance duale della banca

Secondo indiscrezioni stampa il fondo guidato da Claudio Sposito sarebbe disposto ad investire fino a 200 milioni nel capitale della Banca e sarebbe stato contattato dal consorzio di garanzia guidato da Mediobanca per l‘aumento di capitale da 800 milioni.

Un interesse, sempre secondo le indiscrezioni, che non sarebbe stato concordate né con Bonomi né con i sindacati interni alla Bpm, che sono entrati in rotta di collisione con le loro segreterie nazionali.

Clessidra è gia partner di Piazza Meda, insieme a Mps nella società di asset managent Prima Sgr.

La partita sull‘ingresso di un nuovo socio in occasione dell‘imminente aumento di capitale rimane ancora aperta e vede ancora in corsa l‘altro private equity Investindustrial, di Andrea Bonomi, secondo una fonte vicina alla situazione.

“L‘ingresso in campo di Clessidra non cambia al momento l‘intenzione di Bonomi”, dice la fonte.

Rimane incerta la posizione di Matteo Arpe che con il suo fondo Sator è stato il primo a rendersi disponibile ad investire nella banca. L‘ex banchiere di Capitalia aveva incontrato il favore dei sindacati nazionali ma nelle ultime giornate sembrava in posizione defilata.

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below