5 maggio 2008 / 10:49 / tra 10 anni

Venture capital,fondazione Bnc in capitale Quantica Sgr -partner

di Massimo Gaia

MILANO, 5 maggio (Reuters) - Quantica, la sgr che opera nel venture capital, ha visto l‘ingresso nel capitale della Fondazione Banca Nazionale delle Comunicazioni (Bnc) e sta proseguendo nella raccolta del fondo Principia II, con l‘obiettivo di arrivare a circa 37,5 milioni di euro.

E’ quanto ha detto, in un‘intervista a Reuters, Stefano Peroncini, fondatore, insieme a Pierluigi Paracchi, di Quantica.

“Il fund raising di Principia II è in pieno svolgimento. Puntiamo a raccogliere un totale di 75 milioni, metà dei quali messi a disposizione del ministero per l‘Innovazione”, spiega.

Il fondo di fondi, per le start-up del Mezzogiorno, nasce da una idea lanciata da Lucio Stanca, ripresa e implementata da Luigi Nicolais.

Il comitato ministeriale ha selezionato quattro sgr per la gestione del fondo: oltre a Quantica, che ha messo sul tavolo la proposta più corposa, Intesa Sanpaolo (ISP.MI) (fondo da 25 milioni), Vertis (20 milioni) e Vegagest.

Un quinto soggetto, l‘accoppiata 360 Capital Partners-Cape Natixis Sgr, escluso dal ministero per mancanza di requisiti, ha presentato ricorso e il Tar dovrebbe pronunciarsi il 4 giugno. Una volta definito il parterre delle società di gestione, quindi a giugno, verrà pubblicata la graduatoria.

Intanto, Quantica sta procedendo con il fund raising dei 37,5 milioni che andranno a costituire metà del fondo. “La raccolta per un fondo dedicato al Mezzogiorno e all‘innovazione non è facile”, ammette Peroncini pur confermando l‘obiettivo.

“Abbiamo ottenuto il commitment di fondazioni, banche e fondi pensione”, dice il manager di Quantica, che cita, fra gli investitori che hanno dato la disponibilità ad investire, la Cassa di Previdenza dei Ragionieri e dei Commercialisti, la Fondazione Cassa di Risparmio di Calabria e di Lucania, la Banca Popolare di Lanciano e Sulmona (gruppo Banca Popolare dell‘Emilia Romagna (EMII.MI)), la Banca Popolare di Bari e la Fondazione Banca Nazionale delle Comunicazioni.

Quest‘ultima, racconta Peroncini, “ha anche rilevato il 15% del capitale della sgr”.

La Fondazione Bnc, si legge sul sito, ha una dotazione di circa 150 milioni di euro ed è focalizzata sul Meridione. Gaetano Arconti, presidente della Fondazione Bnc, spiega l‘investimento in Quantica con un abbandono della “logica dei contributi a fondo perduto”, scegliendo, invece, la strada “del venture capital rivolto ad imprese ad alto contenuto tecnologico provenienti dal mondo della ricerca scientifica”.

Negli investimenti al Sud con il nuovo fondo Quantica sarà affiancata da due partner. “La holding di investimenti Faro Venture, che fa capo a Luigi Zappacosta (il fondatore di Logitech LOGN.VX), e Intel (INTC.O), che ci affiancherà nelle valutazioni tecnologiche”.

Intanto il fondo Principia I ha effettuato la prima dismissione, solo parziale, che ha consentito un‘Irr del 40%, dice Peroncini. “La società Boldrocchi ha rilevato il 16% circa del capitale di GreenFluff, divenendo partner industriale”.

Boldrocchi, un centinaio di milioni di fatturato, è attiva nei sistemi di aerazione. GreenFluff, nella quale Quantica ha investito 2,8 milioni, opera nello smaltimento del cosiddetto car-fluff, l‘ultimo scarto dei rottami delle autovetture.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below