27 marzo 2008 / 17:26 / tra 10 anni

Risanamento al lavoro su prestiti ponte, guarda a partner -fonti

MILANO, 27 marzo (Reuters) - A meno di 24 ore dal Cda, la matassa che gira intorno al debito di Risanamento (RN.MI) non sembra ancora sbrogliarsi.

L‘unica certezza, secondo quanto raccolto da diverse fonti vicine alla situazione, è che il gruppo è al lavoro con gli istituti di credito per ottenere due prestiti ponte, che difficilmente però saranno concessi in tempo per il consiglio di domani. A quanto risulta a Reuters, la banca coinvolta nell‘operazione sarebbe solo Intesa Sanpaolo (ISP.MI); la stampa ha citato nei giorni scorsi anche Banco Popolare BAPO.MI e Pop Milano PMII.MI.

Gli istituti al monento preferiscono non commentare.

Il Cda dovrebbe affrontare anche il tema dell‘integrazione del board con una nuova figura dedicata in particolare alla gestione del debito. La stampa ha parlato di un nuovo AD, ma la gestione strategica dovrebbe restare nelle mani del presidente Luigi Zunino.

RISANAMENTO CERCA INVESTITORI, RECENTE VIAGGIO IN DUBAI

Nel frattempo, l‘imprenditore piemontese sarebbe impegnato nella doppia ricerca di investitori finanziari da accogliere nei suoi progetti di sviluppo e/o di acquirenti per il suo portafoglio immobiliare.

Una fonte del settore vede ad esempio in un recente viaggio di alcuni manager del gruppo a Dubai la spia della caccia a investitori esteri molto liquidi, “gli unici che potrebbero essere interessati a progetti di sviluppo con grandi firme dell‘architettura senza curarsi dei tempi di ritorno dell‘investimento”.

L‘idea di un ingresso di nuovi soci in Santa Giulia è sicuramente tra le strade più gradite al fondatore di Risanamento, finito nelle strette anche per i tempi rallentati con cui sta trovando acquirenti per il suo portafoglio di trading.

PER ZUNINO IPOTESI CESSIONE ASSET ESTREMA RATIO

La vendita di un progetto tout court - le indiscrezioni stampa parlano principalmente dell‘area ex Falck di Sesto San Giovanni - appare solo come un‘estrema ratio. “Mi sembra impossibile, si tratta del core business di Risanamento. E poi sembra proprio che i prestiti ponte glieli si voglia concedere”, dice una fonte di settore che osserva: “Se poi Zunino fatica a vendere immobili di pregio, mi sembra difficile possa cedere un progetto di sviluppo in un mercato che è a dir poco ingessato”. Non manca però chi dà credito alla voce che vi siano advisor finanziari all‘opera per sondare l‘esistenza di soggetti interessati a comprare l‘intero pacchetto Falck. “So che a più di una società immobiliare è stato proposto l‘intero blocco di Sesto San Giovanni” dice uno di loro. Il Corriere della Sera oggi citava un interesse del gruppo Caltagirone.

Se Risanamento ha davvero bisogno di un cavaliere bianco - ma non tutti sono concordi su questo punto - la sua fisionomia assomiglia più a un socio finanziario che industriale, magari estero. Gli immobiliaristi italiani, molti dei quali alle prese con problemi di debito in casa loro o già esposti al settore sviluppo, si mostrano infatti piuttosto freddi. “Ci era stato presentato il portafoglio trading di Risanamento, ma in questi tempi e con certi prezzi abbiamo deciso di soprassedere”, dice una fonte di una società real estate italiana.

“Credo che Risanamento si sia trovato in una situazione di stress finanziario che in altri tempi non avrebbe creato alcun allarme, mentre ora - con la crisi internazionale del settore immobiliare e con la storia italiana di alcuni immobiliaristi - paga un‘attenzione esagerata”, commenta rassicurante un‘ultima fonte.

Dopo le altalene degli ultimi giorni oggi Risanamento ha chiuso in calo dello 0,56% a 1,768 euro in un mercato nel complesso positivo.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below