April 15, 2019 / 3:53 PM / 5 months ago

BORSA MILANO in lieve rialzo trainata da banche, forti Mps, Bper, bene Brembo, giù Iren

     INDICE    RIC              ORE  17,40    VAR. %      CHIUS. PREC.
 FTSE MIB                       21.892,42     +0,16%      21.858,31
 Allshare                       23.965,22     +0,23%      23.910,69
 Banche                         9.212,74      +0,89%      9.131,69
 Oil & Gas                      18.409,82     -0,64%      18.528,28
 Auto & Pr                      205.581,89    -0,13%      208.544,88
                                                          
 Volumi                          2 mld                    
 
    MILANO, 15 aprile (Reuters) - Piazza Affari chiude poco mossa, nonostante il
buon andamento dei titoli bancari, in un mercato positivo grazie ai dati
incoraggianti dalla Cina che allentano i timori sull'economia globale. L'indice
Ftsemib ha ritoccato quota 22.000 punti nel durante, livello che non vedeva da
agosto 2018. 
    
    ** Le banche italiane salgono anche grazie alle diverse ipotesi sul fronte
M&A. MPS e BPER BANCA salgono rispettivamente del 2% e del
2,64%, bene anche UNICREDIT(+0,66%), UBI (+1,7%) e BANCO BPM
 (+1,66%).             Ubi venerdì ha ribadito l'apertura a operazioni
di fusione, tra i candidati la stampa cita Banco Bpm, Bper e anche Mps, che la
scorsa settimana ha detto che sta valutando operazioni m&a.
    ** MEDIASET in rialzo dello 0,69% dopo la smentita alle trattative
con ProSiebensat. Mediobanca Securities è neutral sul titolo, vede
in positivo l'ipotesi di fusione e ritiene che un rallentamento della pubblicità
potrebbe accelerare il processo anche se restano questioni di governance da
risolvere.
    ** TELECOM ITALIA sale dell'1,4% dopo le nuove indicazioni
sull'ipotesi di integrazione con Open Fiber.
    ** BREMBO (+3,65%) tocca nuovi massimi dell'anno dopo che il
presidente, in un'intervista, torna a parlare di m&a e dice che punta a
raddoppiare le dimensioni del gruppo.
    ** Vendute ENI (-0,9%) e SAIPEM (-1,1%) con il prezzo del
greggio è in lieve calo. Rio Tinto ha annunciato un investimento nel
rame, risvegliando i timori legati all'uso di energie alternative.
    ** Sul fronte utility, rimbalza A2A (+1,37%) venduta nelle ultime
sedute dopo la presentazione del piano industriale pluriennale. 
    ** Profondo rosso per IREN <IREE,MI> che lascia sul terreno il 3,3%
penalizzata dalla revisione delle stime di alcuni broker per l'anno in corso a
causa del calo dei consumi di gas e della siccità che hanno interessato il Paese
nel primo trimestre.
    
     
    
    Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni,
grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon la
parola "Pagina Italia" o "Panorama Italia"
    
    Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche
su www.twitter.com/reuters_italia
0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below