May 14, 2020 / 3:52 PM / 18 days ago

Autorità mercato Ue discuteranno estensioni divieti vendite allo scoperto

PARIGI, 14 maggio (Reuters) - I paesi dell’Unione europea che hanno introdotto divieti temporanei sulle vendite allo scoperto di azioni decideranno insieme questa settimana se tali divieti debbano scadere o essere prorogati, ha reso noto l’autorità di mercato francese Amf.

I divieti sono stati introdotti da Italia, Grecia, Francia, Belgio, Austria e Spagna dopo l’estrema volatilità del mercato registrata a marzo, quando gli investitori hanno cercato di prezzare le attese di una recessione innescata dai lockdown nazionali attuati nel tentativo di arrestare la pandemia di coronavirus.

Il divieto in Italia scadrà il 18 giugno, mentre in altri paesi dovrebbe scadere già questo venerdì in un contesto di minore volatilità sui mercati.

Le vendite allo scoperto comportano un ordine di trading che scommette sul calo dei prezzi delle azioni, cosa che, secondo le autorità, potrebbe intensificare i diffusi sell-off che hanno colpito i mercati in tutto il mondo.

L’Europa non è riuscita a concordare una posizione unitaria in materia, con la Gran Bretagna e la Germania che non hanno voluto introdurre i loro divieti, così come gli Stati Uniti.

“La nostra decisione sarà presa in base al comportamento del mercato fino alla fine della settimana e in consultazione con altri paesi che hanno posto in essere queste restrizioni”, ha detto il presidente dell’Amf, Robert Ophele.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below