May 6, 2020 / 6:37 AM / a month ago

Credit Agricole, utile trim1 in calo 16% su accantonamenti triplicati

PARIGI, 6 maggio (Reuters) - Credit Agricole ha registrato un calo del 16,4% dell’utile trimestrale.

La seconda più grande banca quotata in Francia ha quasi triplicato l’ammontare degli accantonamenti per proteggersi dalle potenziali inadempienze sui prestiti causate dalla crisi del coronavirus.

Credit Agricole ha evitato le perdite di equity trading che hanno colpito le rivali Bnp Paribas e Societe Generale che detengono una grande quota di mercato nel settore. Le attività sui mercati focalizzate sul trading del reddito fisso sono aumentate del 14%.

L’utile netto è sceso a 638 milioni di euro rispetto a 763 milioni di un anno fa. I ricavi sono aumentati del 7,1% a 5,2 miliardi di euro.

“I nostri risultati sono buoni e ci hanno permesso, in questo trimestre, di assorbire un costo del rischio triplicato”, ha dichiarato l’amministratore delegato Philippe Brassac in un comunicato stampa, aggiungendo che la banca è stata prudente nelle sue stime.

Il costo del rischio, che riflette gli accantonamenti a fronte di potenziali perdite su crediti, è salito a 621 milioni di euro da 225 milioni di euro di un anno fa.

Il livello degli accantonamenti ha tenuto conto dei rischi relativi ai suoi portafogli bancari retail, nonché a quelli corporate in alcuni settori mirati, come turismo, auto, aerospazio, commercio al dettaglio tessile, energia e catene di approvvigionamento, ha aggiunto.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below