March 10, 2020 / 8:29 AM / 5 months ago

Tutta Italia 'zona protetta' per coronavirus, verso aiuti per 10 mld

ROMA, 9 marzo (Reuters) - Da oggi fino al 3 aprile tutta l’Italia è “zona protetta”, uniformandosi alle misure già imposte in Lombardia e altre province del Nord.

L’annuncio del presidente del consiglio Giuseppe Conte è arrivato ieri sera, nell’ennesimo tentativo di contrastare la diffusione del coronavirus nel paese più colpito d’Europa.

Conte ha spiegato che le misure introdotte solo due giorni fa in gran parte del Nord non erano più sufficienti dopo il balzo del numero dei morti e ha detto che l’intera nazione deve fare sacrifici per fermare il contagio.

“La decisione giusta oggi è rimanere a casa. Il nostro futuro e il futuro dell’Italia sono nelle nostre mani. Queste mani devono essere più responsabili oggi che mai”.

I 60 milioni di italiani potranno viaggiare solo per motivi di lavoro, di salute o per necessità fino al 3 aprile. Tutte le scuole e le università, che erano state chiuse a livello nazionale fino al 15 marzo, ora non riapriranno prima di aprile.

Con il paese già sull’orlo della recessione, le decisioni del governo comportano un costo enorme per l’Italia.

La borsa di Milano, che aveva perso quasi il 17% dallo scoppio del contagio nel nord Italia, ha perso ieri un ulteriore 11%, peggio delle altre borse europee. Nei primi scambi di stamani la borsa viaggia piatta Con il paese già sull’orlo della recessione, le decisioni del governo comportano un costo enorme per l’Italia.

La borsa di Milano, che aveva perso quasi il 17% dallo scoppio del contagio nel nord Italia, ha perso ieri un ulteriore 11%, peggio delle altre borse europee. Nei primi scambi di stamani viaggia piatta.

I rendimenti dei titoli di stato sono aumentati bruscamente ieri, portando ad un allargamento dello spread sopra i 200 punti base per la prima volta da agosto 2019. Oggi il differenziale di rendimento Italia-Germania sul tratto decennale segna 219 pb.

Il ministro dello Sviluppo economico, Stefano Patuanelli, ha detto che il governo pensa a un pacchetto di aiuti vicino a 10 miliardi di euro per fronteggiare l’epidemia. E il viceministro dell’Economia, Laura Castelli, ha annunciato l’intenzione di sospendere in tutta Italia il pagamento dei mutui per famiglie e privati.

Secondo una fonte governativa, il Ministero del Tesoro sta valutando di portare il deficit di bilancio al 2,8% del Pil. Appena una settimana fa, era stato annunciato un aumento al 2,5% dal precedente obiettivo del 2,2%.

I rendimenti dei titoli di stato sono aumentati bruscamente ieri, portando ad un allargamento dello spread sopra i 200 punti base per la prima volta da agosto 2019. Oggi

Il ministro dello Sviluppo economico, Stefano Patuanelli, ha detto stamani che il governo pensa a un pacchetto di aiuti vicino a 10 miliardi di euro per fronteggiare l’epidemia. E il viceministro dell’Economia, Laura Castelli, ha annunciato l’intenzione di sospendere in tutta Italia il pagamento dei mutui per famiglie e privati.

Secondo una fonte governativa, il Ministero del Tesoro sta valutando di portare il deficit di bilancio al 2,8% del Pil. Appena una settimana fa, era stato annunciato un aumento al 2,5% dal precedente obiettivo del 2,2%.

DISORDINI NELLE CARCERI

I primi casi di contagio sono stati registrati in provincia di Lodi il 21 febbraio. Da allora ci sono stati circa 9.172 casi confermati di persone contagiate e 463 morti, e la situazione sta mettendo a dura prova il sistema sanitario nazionale.

Il presidente del Consiglio ha annunciato che tutti gli assembramenti in luoghi pubblici e all’aperto saranno vietati e che tutti gli eventi sportivi, comprese le partite di calcio di Serie A, saranno sospesi, portando scompiglio nel campionato.

Cercando di contenere l’epidemia, a partire da domenica l’Italia aveva imposto controlli severi sui viaggi da e verso la Lombardia e altre province in Veneto, Piemonte ed Emilia-Romagna. Tali restrizioni vengono ora estese all’intero paese, ha dichiarato Conte.

Il governo ha già ordinato la chiusura di cinema, teatri e musei, mentre negozi e ristoranti potranno restare aperti purché i clienti rimangano ad almeno un metro di distanza l’uno dall’altro.

Tutti i ristoranti e i bar dovranno chiudere alle 18,00 e tutte le stazioni sciistiche dovranno sospendere le attività. Il trasporto pubblico, invece, rimarrà operativo in tutta Italia.

Le conseguenze più drammatiche dell’emergenza sanitaria in corso si sono viste nelle carceri sovraffollate, dove i detenuti hanno dato il via a proteste e sommosse in tutto il paese a seguito delle forti limitazioni alle visite con i familiari messe in atto per combattere il virus. Sette detenuti sono morti nei disordini iniziati nel fine settimana, ha detto il ministero della Giustizia.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below