January 27, 2020 / 1:46 PM / 4 months ago

Regionali, calo consensi M5s non crea instabilità al governo - Conte

ROMA, 27 gennaio (Reuters) - I risultati deludenti alle elezioni regionali del Movimento 5 Stelle, alleato di governo del PD, non costituiscono un elemento di instabilità per l’esecutivo, secondo il presidente del Consiglio Giuseppe Conte.

Rispondendo ai giornalisti che chiedevano se la debolezza dei 5-Stelle potesse rappresentare un fattore di instabilità per il governo, Conte ha detto: “No assolutamente, non ritengo che (i 5 Stelle) siano un fattore di instabilità”.

Alle Regionali, i pentastellati si sono attestati al 3,5% in Calabria e al 7,3% in Emilia-Romagna. Alle Politiche di marzo 2018 il Movimento fondato da Beppe Grillo aveva sfondato il muro del 40% in Calabria, mentre in Emilia-Romagna si era spinto oltre il 27%.

In Emilia-Romagna ha vinto il presidente uscente Stefano Bonaccini, esponente del Partito democratico, con il 51,4% dei voti, mentre la sua sfidante, la leghista Lucia Borgonzoni, si è fermata al 43,6%.

Nettissima invece la conquista della Calabria da parte del centrodestra. Jole Santelli di Forza Italia trionfa con il 55,3% dei voti. Il suo sfidante di centrosinistra, Filippo Callipo, ha subito un distacco superiore ai venti punti.

Giuseppe Fonte, in redazione a Milano Cristina Carlevaro

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below