May 11, 2020 / 8:05 AM / in 16 days

Italia, produzione industriale sprofonda a minimi record a marzo su Covid - Istat

    ROMA, 10 maggio (Reuters) - Crollo record e oltre le attese
per la produzione industriale italiana a marzo, con l'economia
sconvolta dalle pesanti restrizioni alle attività imposte
dall'epidemia di Covid-19.
    Secondo dati diffusi stamani da Istat, nel mese in esame la
produzione segna un tonfo congiunturale senza precedenti
(-28,4%) dopo il -1% (rivisto) di febbraio, e una flessione
tendenziale record del 29,3% dal -2,3% (rivisto) del mese
precedente. Su base annuale, si tratta della tredicesima
contrazione consecutiva.
    Le attese degli analisti erano per un declino del 20% su
mese e del 20,7% su anno a marzo della produzione, considerata
un buon anticipatore del Pil.
    L'istituto di statistica segnala che tutti i principali
settori di attività economica registrano contrazioni tendenziali
e congiunturali "in molti casi di intensità inedite": nella
fabbricazione di mezzi di trasporto e nelle industrie tessili,
abbigliamento, pelli e accessori la caduta supera ampiamente il
50%. Relativamente meno accentuato è il calo nelle industrie
alimentari, bevande e tabacco che, considerando la media degli
ultimi tre mesi mantengono una dinamica tendenziale positiva.
    Nella media del primo trimestre dell'anno, il livello
destagionalizzato della produzione diminuisce dell'8,4% rispetto
ai tre mesi precedenti.
    Il Pil si è contratto del 4,7% nel primo trimestre, mentre
gli analisti assumono in media un calo del 10% quest'anno,
sempre a patto che il rimbalzo dell'economia nel secondo
semestre sia robusto. Il governo stima un 2020 a -8%, con rischi
al ribasso.
    Secondo un report di Oxford Economics, l'intensificarsi del
lockdown a partire dalla seconda metà di marzo peserà ancora di
più su produzione e Pil nel secondo trimestre, con una
contrazione del prodotto interno lordo che si porterà all'11%.
    Anche gli indicatori sul Pmi di aprile hanno toccato livelli
minimi senza precedenti, mentre gli analisti inglesi ipotizzano
che il Pil riesca a tornare ai livelli del quarto trimestre 2019
solo nel 2023.
    
    Seguono i dettagli forniti da Istat:


    PRODUZIONE INDUSTRIALE                 mar     feb     gen
    Variazione % m/m (destag.)            -28,4   -1,0r    3,6 
    Variazione % a/a (corr. per calend.)  -29,3   -2,3r   -0,2 
    Variazione % a/a (grezzo)             -27,1   -1,6r   -3,3 

    NOTA: BASE 2015=100.
    'r'=revisioni
    
    Istat ha fornito i seguenti dati sulla produzione per
raggruppamento principale di industrie (% su mese):

    Beni di consumo     -27,2
    Beni strumentali    -39,9
    Beni intermedi      -27,3
    Energia             -10,1

    

 (Valentina Consiglio, in redazione a Milano Gianluca Semeraro)
  
0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below