May 5, 2020 / 9:55 AM / 3 months ago

Campari, risultati trim1 in calo per impatto coronavirus su domanda Italia

MILANO, 5 maggio (Reuters) - Campari chiude il primo trimestre con risultati in calo, riflettendo l’impatto iniziale del coronavirus che ha colpito per lo più l’Italia a partire da marzo.

“L’impatto complessivo sui risultati del gruppo per l’anno in corso rimane incerto e difficile da valutare in questa fase”, si legge in una nota.

“Guardando al futuro, con la maggior parte dei mercati chiave influenzati da Covid-19, il gruppo prevede una performance maggiormente impattata nel secondo trimestre e all’inizio del terzo, periodo di picco stagionale per il business degli aperitivi a elevata marginalità, il cui consumo è fortemente concentrato nel canale on-premise”.

Con la graduale revoca delle misure restrittive nei vari mercati, stanti le attuali condizioni di visibilità, l’impatto negativo è atteso gradualmente diminuire nella restante parte dell’anno.

Le vendite nel trimestre ammontano a 360,2 milioni di euro, in calo del -2,7% a livello totale (-5,3% la performance organica).

La variazione organica — spiega la nota — è stata ottenuta in un trimestre a bassa stagionalità ed è influenzata da una base di confronto sfavorevole (+9,6% nel primo trimestre 2019).

Dopo un inizio d’anno positivo, la performance è in gran parte dovuta alla chiusura del canale on-premise nel mercato italiano a partire da marzo per fronteggiare la pandemia da Covid-19, che ha più che compensato la crescita resiliente in Nord Europa, Stati Uniti, Canada e Australia.

Le vendite dei brand a priorità globale (pari al 58% del totale) hanno registrato una flessione a livello organico del 4%, con Aperol e Campari stabili (rispettivamente -0,2% e +0,3%) dato che il calo nel principale mercato italiano è stato compensato dalla crescita nella maggior parte degli altri mercati. L’incremento di Aperol e Campari nel trimestre, escludendo l’Italia, sarebbe stato rispettivamente del 22,1% e del 9,3%.

Il margine lordo è pari a 209 milioni, in calo del 6,6%, pari al 58,0% delle vendite. La marginalità lorda è in flessione a livello organico del 9,2%.

L’utile prima delle imposte ammonta a 30,6 milioni, in calo del 51,6%.

Il titolo è passato in negativo dopo i risultati e intorno alle 11,50 cede circa l’1%.

I clienti Reuters possono leggere il comunicato integrale cliccando su (Sabina Suzzi, in redazione a Milano Gianluca Semeraro)

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below