April 21, 2020 / 8:32 AM / in a month

Hsbc taglia posizioni in investment banking malgrado stop a esuberi - memo

LONDRA/HONG KONG, 21 aprile (Reuters) - Hsbc ha tagliato una serie di posizioni nell’investment banking a dimostrazione del fatto che il Ceo Noel Quinn vuole accelerare la ristrutturazione del gruppo nonostante abbia messo in stand-by un piano di tagli più ampio.

È quanto si legge in un documento interno visto da Reuters.

Il mese scorso Quinn, che ha assunto il ruolo di Ceo a marzo dopo un lungo processo di selezione in cui sono state vagliate anche candidature esterne, ha annunciato lo stop temporaneo al piano di esuberi per 35.000 posti a causa dell’impatto della pandemia di coronavirus.

Secondo il documento visto da Reuters, vengono tagliate le posizioni di responsabilità regionali del Global Banking & Markets (Gbm) che include le attività di investment banking di Hsbc.

Il responsabile dell’Asia-Pacifico Gordon French prenderà sei mesi sabbatici, mentre il capo dell’America André Brandao resterà fino a fine anno, in attesa di una nuova comunicazione.

In altri documenti visti da Reuters viene esplicitato che le funzioni di supporto del Global Banking e del Commercial Banking sono accorpate in un’unico back office.

Il Coo del Gbm André Cronje lascerà la banca e il suo ruolo resterà scoperto.

Infine l’ex Ceo per la Cina David Liao prenderà la responsbailità per l’Asia, mentre Philippe Henry gestirà l’Europa, il Medio Oriente e l’Africa.

Un portavoce di Hsbc ha confermato il contenuto dei documenti. (in redazione a Milano Gianluca Semeraro, Cristina Carlevaro)

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below