April 3, 2020 / 10:36 AM / 4 months ago

MONETARIO --Brevissimi in lieve rialzo dopo scadenze trimestre, sale liquidità

ROMA, 3 aprile (Reuters) - I tassi a brevissimo sul mercato interbancario sono in lieve rialzo rispetto alla deposit facility della Bce dopo la scadenza del trimestre, con la liquidità in eccesso in aumento, mentre la banca centrale continua a ragionare su come sostenere l’economia drammaticamente colpita dall’epidemia di Covid-19.

** “C’è stato un rialzo di 5-10 punti base della parte a brevissimo della curva nei due giorni a ridosso della chiusura del trimestre. C’è ancora un po’ di trascinamento ma i tassi si stanno riallineando ai livelli precedenti”, commenta l’operatore di una tesoreria italiana.

** Intorno alle 12,20, su General Collateral Italia , il tasso overnight e lo spot/next scambiano a -0,41%, il tom a -0,38%.

** Sale ancora la liquidità in eccesso a disposizione delle banche della zona euro, in media a 1.950 miliardi di euro dai circa 1.830 miliardi della settimana scorsa, secondo i calcoli dell’operatore.

** Questa settimana il governatore di Banca d’Italia Ignazio Visco ha assicurato che la Bce è pronta a modificare volume e composizione degli acquisti per sostenere l’economia della zona euro, e che non tollererà impedimenti in grado di compromettere una trasmissione efficace della politica monetaria.

** Nei sette giorni al 27 marzo, secondo i dati resi noti lunedì, la Bce ha comprato titoli pubblici per quasi 20 miliardi dai 13 della settimana prima. Si tratta de più massiccio acquisto dall’inizio del programma Qe nel 2015, mentre si intensificano gli sforzi di Francoforte per riportare la calma sui mercati.

** Bene sta facendo la Bce a parere del ministro dell’Economia Roberto Gualtieri, secondo cui proprio grazie a Francoforte l’Italia, alle prese a livello Ue con gli ostacoli posti dai Paesi del Nord, “non è sola in questa crisi”.

** Francoforte non è tuttavia esente dalle divisioni presenti all’interno dell’Ue sulle misure da adottare per sostenere la lotta al virus e l’economia.

** Tra i segnali sull’incertezza della linea da seguire, il fatto che l’austriaco Robert Holzmann, consigliere Bce, non abbia voluto commentare nei giori scorsi sui ‘coronabond’ per cui spinge la presidente Christine Lagarde e a cui l’Austria è invece contraria.

** L’emergeza coronavirus fa intanto slittare di sei mesi, a metà 2021, il processo di revisione della strategia monetaria di Francoforte, avviato con l’arrivo alla presidenza di Lagarde.

** Martedì la Bce ha collocato 43,7 miliardi in un’operazione a 84 giorni nell’ambito del nuovo programma Ltro a tassi agevolati varato per fronteggiare le ricadute del coronavirus, con richieste da 107 banche.

** Nella stessa giornata, nella consueta operazione pronti contro termine a sette giorni, ha assegnato 444 milioni su 1,055 miliardi in scadenza, con richieste da 18 banche. (Antonella Cinelli, in redazione a Milano Alessia Pé)

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below