March 6, 2020 / 3:34 PM / in 3 months

Italia, Moody's taglia stima Pil 2020 a -0,5%, vede recessione, pesa coronavirus

MILANO, 6 marzo (Reuters) - Moody’s ha tagliato di un punto percentuale pieno la propria di stime sul Pil italiano per il 2020 portandola a -0,5% dall’incremento di 0,5% ipotizzato in precedenza.

A dirlo l’agenzia di rating nell’aggiornamento di marzo del “Global Macro Outlook 2020-21” spiegando che sull’economia del Paese pesano gli effetti negativi del coronavirus.

Contestualmente l’agenzia ha rivisto al rialzo le previsioni per il 2021 portandole a 1,2% dal precedente 0,7%.

Tenendo presente la contrazione di 0,3% del Pil del quarto trimestre certificata da Istat e la proiezione Moody’s “sicuramente negativa” sul primo trimestre, Roma è tecnicamente in recessione.

L’impatto negativo del Covid-19 ha spinto l’agenzia statunitense a ridurre le stime sul Pil anche di altri Paesi, tra cui Francia e Germania.

Nel report si legge che “la diffusione a livello globale del coronavirus si sta traducendo in uno shock nella catena sia dell’offerta sia della domanda”.

Moody’s — che vede accresciuti rischi di recessione a livello globale — aggiunge che l’entità dei costi economici resterà ignota ancora per un po’”.

Per quanto riguarda l’intera area euro la stima attuale è paro allo 0,7% per l’anno in corso e all’1,5% per il prossimo(rispettivamente dai precedenti 1,2% e 1,4%)

Sara Rossi, in redazione a Milano Alessia Pe

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below