December 17, 2019 / 4:45 PM / 5 months ago

BORSA USA-Wall Street resta vicina a livelli record, Boeing zavorra il Dow Jones

17 dicembre (Reuters) - Wall Street si ferma dopo un rally di quattro giorni, ma resta intorno ai recenti livelli record, mentre il calo di Boeing dovuto all’inasprirsi della crisi legata ai jet 737 MAX pesa sul Dow Jones.

** L’indice S&P 500 tocca nuovi massimi storici per la quarta sessione di fila, grazie per lo più alle speranze per un accordo Usa-Cina, all’atteggiamento accomodante da parte della Federal Reserve e a indicatori economici positivi.

** Rafforzando la fiducia nell’economia Usa, alcuni dati della Federal Reserve mostrano un aumento della produzione industriale al di sopra delle aspettative a novembre, con la fine dello sciopero presso gli impianti General Motors a sostegno della produzione automobilistica.

** Tuttavia il calo dell’1% da parte di BOEING zavorra il Dow Jones. L’azienda ha annunciato la sospensione della produzione dei suoi jet 737 MAX a gennaio, il più grande stop della catena di montaggio in più di vent’anni.

** Il settore energetico è tra i migliori dell’indice S&P 500, grazie a un aumento dei prezzi del petrolio.

** I tre indici principali hanno chiuso in rialzo nelle ultime tre sessioni grazie all’annuncio di venerdì dell’accordo commerciale tra Usa e Cina.

** Tuttavia, vista la poca probabilità di un importante aggiornamento sul commercio prima della fine dell’anno, gli analisti affermano che il mercato resterà probabilmente intorno ai livelli attuali.

** “L’ottimismo sul commercio negli indici statunitensi potrebbe iniziare a scemare con l’avvicinarsi della stagione natalizia”, ha detto Edward Moya, senior market analyst presso Oanda a New York, aggiungendo che un brusco ritracciamento è improbabile.

** Alle 17,18 il Dow Jones guadagna 40,86 punti, o lo 0,14%, a 28.276,75, l’indice S&P 500 avanza di 1,84 punti, o dello 0,06%, a 3.193,29 e il Nasdaq Composite scambia in ribasso di 2,075 punti, o dello 0,02%, a 8.812,152.

** NETFLIX avanza del 3,2% dopo aver evidenziato un’accelerazione della propria crescita oltreoceano, grazie alle sue attività in Asia e Oceania.

** JOHNSON & JOHNSON guadagna lo 0,8% dopo indiscrezioni riguardanti un miglioramento del giudizio da parte di Morgan Stanley.

** Anche se non sono previste ulteriori notizie economiche per questa settimana, un importante voto da parte della Camera dei Rappresentanti statunitense, che potrebbe portare all’impeachment del presidente Donald Trump, pone un ulteriore rischio nelle decisioni d’investimento, in vista delle elezioni presidenziali del 2020.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below