November 20, 2019 / 1:31 PM / a month ago

PUNTO 1-Ue preoccupata per bilanci Italia, Francia ma non chiede modifiche

(Aggiorna con dettagli, background)

BRUXELLES, 20 novembre (Reuters) - I piani di bilancio 2020 dei governi di Francia e Italia rischiano di violare le norme comunitarie sulla riduzione di debito e deficit, secondo la Commissione europea, che tuttavia non al momento non ha chiesto modifiche.

L’esecutivo Ue ha detto che anche i bilanci di Spagna, Portogallo, Belgio, Slovenia, Slovacchia e Finlandia rischiano di violare le regole europee.

“Tra i piani di bilancio a rischio di non conformità, ci preoccupano maggiormente quelli con livelli di debito elevati e per il quali non è prevista una discesa abbastanza rapida”, ha detto il vicepresidente della Commissione Valdis Dombrovskis durante una conferenza stampa, facendo esplicito riferimento a Italia, Francia, Belgio e Spagna.

Dombrovskis ha invitato i Paesi menzionati ad adottare “le misure necessarie” per garantire la conformità alla regole. “Non stiamo dicendo che deve essere fatto immediatamente”, ha aggiunto spiegando che la Commissione non ha riscontrato gravi rischi di violazione delle norme Ue.

La prossima valutazione arriverà in primavera.

Il Commissario agli Affari economici, Pierre Moscovici, ha detto che Germania e Olanda dovrebbero fare “molto di più” per aumentare la spesa pubblica, dato che la loro posizione fiscale lo consente. Questo aiuterebbe a contrastare il rallentamento dell’economia della zona euro, ha detto.

A novembre la Commissione ha previsto che l’Italia vedrà il proprio debito aumentare al 136,2% del Pil quest’anno e crescere ulteriormente almeno fino al 2021.

Secondo le norme Ue, i paesi con un debito pubblico al di sopra del 60% del Pil devono ridurlo gradualmente.

L’esecutivo Ue ha anche previsto che il deficit strutturale italiano peggiorerà quest’anno e il prossimo.

Anche la Francia, che ha un debito pubblico vicino al 100% del Pil, non sarà in grado di tagliare il deficit strutturale e vedrà un aumento del proprio debito quest’anno e nel 2021.

Spagna e Belgio, guidate al momento da governi provvisori, non hanno consegnato piani di bilancio completi e dovranno aggiornarli dopo la formazione dei nuovi esecutivi.

Francesco Guarascio, in redazione a Milano Gianluca Semeraro

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below