July 11, 2019 / 10:39 AM / 5 months ago

BORSE EUROPA--In rialzo su speranze taglio tassi Fed, attesa per minute Bce

11 luglio (Reuters) - Le borse europee sono positive dopo quattro giorni consecutivi di perdite, dopo che i commenti del presidente della Fed Jerome Powell hanno rinvigorito le speranze di un taglio dei tassi di interesse questo mese, nonostante i toni tra Francia e Stati Uniti sulla questione dei dazi si siano accesi.

** Mentre i dati Usa sul mercato del lavoro della scorsa settimana hanno spinto gli investitori a ricredersi su un taglio dei tassi di 50 punti base da parte della Fed questo mese, le osservazioni di Powell hanno portato i futures sui tassi a prezzare maggiori probabilità di un taglio aggressivo nel meeting di fine luglio.

** L’indice pan-europeo di riferimento scambia in rialzo dello 0,3% con guadagni diffusi dopo aver accumulato perdite dell’1,4% nel corso delle ultime quattro sedute. La pubblicazione dell’intervento di Powell ieri ha portato brevemente in territorio positivo le borse, che hanno però poi chiuso in ribasso.

** I verbali dell’ultimo meeting della Fed hanno rivelato timori crescenti che la guerra dei dazi tra Usa e Cina, spingendo in ribasso crescita e inflazione, rappresenti un serio rischio per la fine dell’espansione economica.

** Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ieri ha disposto un’indagine sull’imposta prevista dalla Francia sulle compagnie tech, un’inchiesta che potrebbe indurre gli Stati Uniti a imporre nuovi dazi o ulteriori restrizioni commerciali.

** Nel frattempo, la Bce si accinge a pubblicare alle 13,30 italiane le minute dell’ultimo meeting, durante il quale il presidente Mario Draghi ha adottato un approccio accomodante, spingendo i mercati azionari in rialzo.

** “Ci aspettiamo che la Bce continui a segnalare rischi al ribasso per le prospettive europee, in particolare per quanto riguarda il settore industriale e l’export,” dice Holger Schmieding, chief economist alla Berenberg. “La Bce e la Fed sono le banche centrali più importanti al mondo dal punto di vista sistemico... Direi che i mercati globali stanno beneficiando della linea accomodante che stanno assumendo di fronte a rischi politici alquanto rilevanti.”

** Lo Stoxx 600 ha recuperato le perdite di maggio dovute all’improvviso inasprimento delle tensioni sui dazi tra Usa e Cina, guadagnando circa il 6% da allora, in un quadro in cui ci si aspetta che le maggiori banche centrali abbraccerano una politica monetaria più accomodante.

** Tra i singoli titoli, la britannica Reckitt Benckiser è tra i migliori dopo aver accettato di pagare fino a 1,4 miliardi di dollari per risolvere le inchieste federali degli Stati Uniti legate alle vendite di un trattamento contro la dipendenza da oppioidi da parte della sua precedente controllata Indivior attiva nel business di farmaci da prescrizione.

** Il gruppo farmaceutico tedesco Gerresheimer guadagna circa l’8,8%, dopo aver confermato la guidance sui ricavi annuali in seguito ai risultati positivi del secondo trimestre.

** I titoli energetici avanzano sulla scia dei prezzi del petrolio, che hanno toccato i massimi di sei settimane.

** La borsa svizzera sottoperforma, con la società di prodotti chimici Sika scivolata del 4,1% dopo un downgrade di Ubs a ‘sell’, mentre il gruppo di riassicurazione Swiss Re cede terreno dopo aver sospeso i piani di un’Ipo da 4,1 miliardi di dollari della compagnia assicurativa vita britannica Reassure.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le migliori notizie anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below