March 12, 2019 / 5:08 PM / 3 months ago

PUNTO 1-Bce, nuovi Tltro saranno modulati per ridurre richieste - fonti

* Comissione Bce proporrà un tasso di 25 pb sopra Mro

* Alcuni funzionari spingono per condizioni più favorevoli

* Mro tasso più basso raggiungibile ma potrebbe cambiare

* Norme su collaterali più rigidi, target impieghi più aggressivi

* Bce vede richieste inferiori 500 mld

* Decisione attesa 6 giungo (Aggiunge dettagli)

di Francesco Canepa

FRANCOFORTE, 12 marzo (Reuters) - La Banca centrale europea (Bce) calibrerà termini e condizioni delle nuove operazioni Tltro in modo da ridurre la dipendenza delle singole banche dalla liquidità dell’istituto centrale mettendo a punto un nuovo tipo di finanziamento a lungo termine, hanno detto a Reuters quattro fonti.

La Bce ha annunciato nuove misure di stimolo a crescita e inflazione la scorsa settimana per sostenere un’economia fragile e ha promesso di rinviare un aumento dei tassi e di dare agli istituti accesso a nuove forme di prestito pluriennale.

Però, secondo le fonti, considerato che l’economia versa in condizioni migliori rispetto a qualche anno fa, il sostegno sarà meno generoso rispetto alle operazioni precedenti.

Una delle questioni principali sul tavolo è quanto generoso dovrà essere il costo dei fondi Bce e eventuali limitazioni ad accedere a tali finanziamenti a lungo termine.

Uno speciale comitato Bce sta lavorando alla definizione dei termini delle operazioni Tltro proponendo un tasso di 25 punti base sopra quello delle operazioni di rifinanziamento principale, pari a zero. Successivamente, come adesso, il tasso potrà essere ridotto progressivamente per incoraggiare le banche a raggiungere, o superare, le somme ottenibili.

Il fronte delle colombe della periferia Ue considera comunque questo tasso troppo alto, insufficiente a fornire un sostegno elle banche, chiedendo allo staff di preparare una proposta dai termini più favorevoli. Anche un tasso pari a zero, sarebbe più caro di 40 punti base rispetto alle precedenti operazioni Tltro.

Un portavoce della Bce non ha commentato.

Le fonti hanno aggiunto che, al momento, il tasso Mro è il più basso raggiungibile sul Tltro, ma la discussione rimane aperta e, con un andamento dell’economia peggiore delle previsioni, si potrebbe optare per un costo anche più basso, possibilmente negativo.

La necessità di un’analisi sulle prospettive dell’economia diventa cruciale e pertanto la riunione del 6 giungo è l’appuntamento più probabile per un annuncio sui termini definitivi delle nuove Tltro, secondo le fonti.

Sempre con l’obiettivo di ridurre la dipendenza delle banche dalla liquidità Bce, una delle opzioni sul tavolo riguarda regole più stringenti sui collaterali e target più ambiziosi sui volumi di impieghi per gli istituti che beneficiano di un tasso calante.

Secondo i calcoli della Bce, le richieste di nuovi fondi Tltro III potrebbero essere inferiori a 500 miliardi di euro, rispetto ai 700 miliardi del precedente round di finanziamenti, con diverse banche del nord Europa che non dovrebbero rinnovare i precedenti prestiti visto la possibilità di ricorrere al mercato a condizioni migliori. Molto dipenderà comunque dai termini che verranno fissati.

.

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon la parola “Pagina Italia” o “Panorama Italia”.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below