May 10, 2018 / 4:01 PM / a month ago

Eni, in Iran non abbiamo investimenti e progetti di investimenti - Ad

ROMA, 10 maggio (Reuters) - Eni attualmente non ha grandi operazioni in Iran e quindi le sanzioni americane sul paese non procureranno danni al gruppo.

Lo ha detto l’AD Claudio Descalzi rispondendo ad una domanda di un azionista durante l’assemblea di bilancio in corso a Roma.

In Iran “abbiamo concluso il recupero dei vecchi crediti, non abbiamo investimenti e non abbiamo intenzione di fare progetti di investimento in quel paese”, ha detto il manager.

Descalzi ha poi spiegato che l’unica attività in essere “è una fornitura di greggio per due milioni di barili che noi compriamo. E’ un contratto che scade a fine anno e quel greggio è assolutamente sostituibile”.

Il manager ha anche precisato che “le sanzioni hanno un periodo di transizione, in genere sei mesi, per consentire alle società di adeguarsi all’obbligo e quindi non avranno effetti sulla fornitura”.

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon la parola “Pagina Italia” o “Panorama Italia”

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below