May 10, 2018 / 9:32 AM / 3 months ago

PUNTO 1-Italia, produzione rimbalza oltre attese a marzo, resta incertezza

 (aggiunge commenti, dettagli, contesto)
    di Elvira Pollina e Giuseppe Fonte
    MILANO/ROMA, 10 maggio (Reuters) - Dopo la frenata
registrata nei primi due mesi dell'anno, la produzione
industriale italiana è tornata a crescere a marzo ma sulle
prospettive di crescita nel resto dell'anno continuano a pesare
una serie elementi di incertezza, di natura interna ed
internazionale.
    Su base mensile la produzione industriale ha segnato un
incremento mensile di 1,2% dopo -0,5% di febbraio, mettendo a
segno un rimbalzo superiore alla mediana delle attese degli
economisti, che suggeriva un'espansione di 0,4%. 
    Nella media del trimestre gennaio-marzo la produzione ha
registrato una variazione nulla nei confronti dei tre mesi
precedenti ed ha dato un contributo nullo alla crescita del Pil,
che nei primi tre mesi del 2018 ha mantenuto un ritmo di
crescita stabile di 0,3%. 
    "I numeri della produzione di marzo  danno supporto all'idea
che la debolezza dei primi due mesi dell'anno sia ascrivible
almeno in parte a qualche fattore temporaneo", commenta Loredana
Federico, economista di UniCredit.
     A perimetro annuo, tra gennaio e marzo la produzione ha
registrato una crescita di 3,4%.
    Tutti i raggruppamenti hanno registrato una crescita su base
mensile, trainata dai beni di consumo (+2,5%) ma estesa anche ai
beni strumentali (+0,8%) e all'energia (+1,3%). 
    Osservando i settori, le attività manifatturiere hanno
segnato una crescita mensile di 1,2%, in linea a quella
dell'indice generale.
    Allargando lo sguardo ai partner europei, anche la
produzione industriale tedesca è tornata ad espandersi a marzo
dopo la caduta di febbraio             , mentre quella francese,
ha segnato una flessione inattesa che fa seguito all'incremento
del mese precedente             .
    
    INCOGNITE SU PROSPETTIVE INDUSTRIA IN 2018 
    Dopo un trimestre in chiaroscuro, le prospettive di crescita
dell'industria italiana nel 2018 restano gravate da una serie di
incognite, sia interne che internazionali. 
    Dopo oltre due mesi di stallo, Lega e Movimento Cinque
Stelle sembrano vicine all'accordo per far nascere un governo,
frutto di un'alleanza tra due forze i cui programmi economici
contengono proposte potenzialmente destabilizzanti per la
finanza pubblica. Il nuovo esecutivo rappresenta in questo senso
una possibile incognita penalizzante per gli investimenti.
    Il quadro internazionale non è d'aiuto: resta aperta la
questione dei dazi commerciali che gli Stati Uniti sono pronti
ad estendere ai partner europei, mentre le nuove sanzioni che
Washington è pronto ad imporre all'Iran, dopo aver disdettato
l'accordo sul nucleare, mette a rischio le commesse delle
aziende italiane con Teheran. 
    "Le indagini qualitative segnalano una moderazione del ritmo
di crescita, compatibile con una moderazione del ritmo di
espansione nei mesi a venire, ma è prematuro valutare l'impatto
delle numerose incognite", conclude Federico.
    
     
    
    Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana
con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono
digitare nel Search Box di Eikon "Pagina Italia" o "Panorama
Italia" 
    
    Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano.
Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia  
    
0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below