May 10, 2018 / 8:52 AM / 5 months ago

Deteriorati netti visti calare a 130 mld, ma peso resta elevato in più banche - Panetta

ROMA, 10 maggio (Reuters) - I segnali di miglioramento delle condizioni delle banche italiane sono visibili e lo stock dei crediti deteriorati, grazie anche alle vendite previste per i prossimi mesi, scenderà a 130 miliardi al netto delle rettifiche.

Lo dice il vice direttore generale della Banca d’Italia Fabio Panetta, intervenuto a un seminario alla Camera dei Deputati.

Nei prossimi mesi lo stock dei Npls netti sarà quindi al 7,2% del totale degli impieghi, “quattro punti percentuali meno che nel 2015. La situazione delle singole banche è oggi meno eterogenea che in passato, anche se in più casi il peso delle esposizioni deteriorate rimane elevato”, ha detto il rappresentante di Via Nazionale.

L’azione di vigilanza ha spinto le banche ad adeguare le rettifiche al valore dei loro crediti e questo ha fatto salire all’attuale 52,7% le coperture degli istituti italiani, rispetto alla media del 44,5% delle principali banche europee.

Panetta ha ricordato che in prospettiva le emissioni di obbligazioni delle banche dovranno aumentare per l’entrata in vigore del Mrel, requisito minimo di fondi propri e passività soggette a bail-in. Per evitare il rischio che il costo di finanziamento salga sulla pressione di una corsa alle emissioni in tempi brevi, Panetta auspica che si adotti “un adeguato periodo transitorio per consentire alle banche di reperire fondi a condizioni ragionevoli”, evitando che dal negoziato europeo in corso “scaturiscano obiettivi troppo ambiziosi”.

Infine Bankitalia reitera la richiesta alle banche di continuare “ad alleggerire la zavorra dei prestiti deteriorati”, per favorire il recupero della redditività che “non è completo”.

“La pulizia dei bilanci deve avvenire con rapidità, alla velocità massima possibile, ma senza eccedere il limite di velocità rappresentato dalla capacità del mercato di assorbire i crediti deteriorati a prezzi non lontani dal loro valore economico”. Viceversa ci sarebbero effetti “assai gravi” per il sistema bancario e l’economia italiana.

(Stefano Bernabei)

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon la parola “Pagina Italia” o “Panorama Italia” Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below