May 8, 2018 / 12:44 PM / a month ago

PUNTO 1-Italia, debito Target2 scende ma incombono nuovi timori politica

(Aggiunge commenti, contesto, cambia titolo)

MILANO, 8 maggio (Reuters) - Scende in aprile per il secondo mese consecutivo il debito Target2 dell’Italia, anche se il nuovo picco di incertezza politica nel Paese, col rischio di nuovi elezioni a breve che pesa sui mercati, rischia di causare un nuovo peggioramento.

Secondo i dati sugli aggregati di bilancio di Bankitalia pubblicati questa mattina, le passività del Paese sul sistema di pagamento dell’Eurosistema ammontavano ad aprile a 426,097 miliardi di euro rispetto ai 442,457 di marzo.

Il dato di aprile è di oltre 18 miliardi inferiore rispetto al massimo storico segnato a febbraio a quota 444,421 miliardi.

“Si può ipotizzare che ci sia stato un rafforzamento dell’interesse degli investitori esteri sull’Italia; il calo di fiducia atteso dopo le elezioni non c’è stato, anzi in aprile il mercato è andato bene” spiega un analista. “Inoltre si può ipotizzare che il trend di diversificazione dei portafogli dei residenti verso attività estere abbia nel contempo, almeno in parte, rallentato”.

RISCHIO NUOVE ELEZIONI

Dai livelli di inizio aprile lo spread Btp/Bund ha stretto di oltre una ventina di punti base fino al minimo da circa 2 anni di 111, toccato il 25 aprile.

A salire è stato anche l’azionario italiano: il mese scorso l’indice principale di Piazza Affari ha guadagnato circa il 7%, accompagnato da un incremento di poco inferiore, +6,7% circa, dell’indice delle banche.

“È chiaro che gli ultimissimi sviluppi del quadro politico rischiano di far rimanere il miglioramento del Target2 un fenomeno di corto respiro” conclude l’analista.

Ieri il Quirinale ha constatato l’impossibilità di formare una maggioranza e proposto un governo ‘di servizio’, per traghettare il Paese a nuove elezioni nei prossimi mesi, che ha già ricevuto il no di M5s e Lega. In tutta risposta oggi lo spread Btp/Bund ha allargato di quasi 10 pb, mentre Piazza Affari è arrivata a perdere oltre il 2%.

TREND

Nel bilancio 2017 da poco presentato, Bankitalia è tornata a spiegare che a partire da marzo 2015, ovvero dall’avvio del Qe, il debito Target2 italiano è aumentato “principalmente” per effetto dei deflussi associati agli acquisti di titoli esteri da parte degli investitori italiani.

Tra la primavera e la fine del 2017, prosegue via Nazionale, “il saldo si è stabilizzato oscillando attorno a una media di 427 miliardi e attestandosi a 439 miliardi alla fine dell’anno. A tale stabilizzazione hanno contribuito il rafforzamento della domanda estera di titoli italiani e l’avanzo di conto corrente della bilancia dei pagamenti”.

La liquidità creata dall’allentamento monetario, aggiunge via Nazionale, “ha iniziato a riflettersi sui depositi delle istituzioni creditizie, passati dai 72 miliardi della fine del 2016 a 142,6 miliardi della fine del 2017”.

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon “Pagina Italia” o “Panorama Italia”

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below