May 3, 2018 / 1:29 PM / 6 months ago

PUNTO 1-Eataly punta a oltre 700 mln ricavi in 2020, studia jv in Cina

(Aggiunge dettagli da conferenza stampa)

MILANO, 3 maggio (Reuters) - Eataly punta a superare i 700 milioni di ricavi nei prossimi tre anni, con una marginalità in miglioramento intorno al 9% del fatturato, proseguendo con l’apertura di nuovi negozi negli Stati Uniti e in Europa e lavorando per una joint venture in Cina, che potrebbe diventare il terzo mercato del gruppo.

E’ quanto spiegato dal presidente esecutivo Andrea Guerra in una conferenza stampa, durante la quale ha inoltre confermato l’Ipo per il 2019, con circa il 30% della società che finirà sul mercato.

ALLO STUDIO JV IN CINA, POSSIBILE ANCHE APERTURA CAPITALE

Guerra ha spiegato che in futuro la Cina potrebbe essere il terzo mercato per Eataly dopo Usa e Italia.

“Stiamo arrivando alla conclusione della selezione dei nostri potenziali partner (in Cina), che potrebbero essere parte anche di Eataly con un investimento strategico”, ha detto Guerra, sottolineando che una decisione sulla jv sarà presa entro l’estate.

Il manager ha quindi precisato che ci sono discussioni in corso e che un eventuale partner potrebbe investire nella joint venture ma anche nello stesso capitale di Eataly. “Sono aperte entrambe le possibilità”, ha detto.

Al momento Eataly è controllata dalla famiglia Farinetti con circa il 60%, mentre Tip (attraverso ClubItaly) ha poco meno del 20% e circa altrettanto è in mano alla società Carlo Alberto, che fa capo a Luca Baffigo ed Elisa Miroglio.

Guerra ha sottolineato che in Cina hanno riscontrato un forte interesse per Eataly, dettato da vari fattori, tra cui anche il parco agroalimentare bolognese ‘Fico’, simbolo della sicurezza della catena alimentare. Un ‘Fico’ cinese al momento però non è nei piani.

PIANO TRIENNALE CON RICAVI ED EBITDA IN CRESCITA

La società ha chiuso il 2017 con ricavi in crescita del 20% a 465 milioni, con un Mol di 25 milioni dallo 0 di un anno prima e un utile netto di 1 milione rispetto alla perdita di 21 milioni del 2016. A fine dicembre il debito totale ammontava a 51 milioni (19 milioni connessi al riacquisto di quote di minoranza in alcune società del gruppo).

Per il 2018 Eataly prevede un fatturato in crescita del 15% a 535 milioni, con un Ebitda a 35 milioni. Il debito netto è atteso in riduzione a 40-45 milioni.

Il piano triennale vede per il 2020 ricavi a 690-720 milioni, trainato dalla crescita negli Usa, e un Ebitda a 60-65 milioni.

Dopo l’apertura a Los Angeles lo scorso novembre e a Stoccolma a febbraio, nei prossimi mesi Eataly aprirà nuovi negozi a Las Vegas, Parigi, Toronto, Verona ed Emirati Arabi. E’ stato poi firmato un primo contratto per l’apertura nel 2020 di uno store a Londra (Bishopsgate). Nei prossimi 12 mesi conta poi di firmare contratti per future aperture a San Francisco, in Silicon Valley, a Washington DC, Miami, Madrid, Lisbona.

“Più di 100 negozi sono possibili, come ambizione di lungo periodo”, ha spiegato Guerra. “L’ambizione di lungo periodo è andare oltre un miliardo di fatturato”, ha aggiunto il manager, che nei prossimi mesi potrebbe salire fino al 3% del capitale della società.

Il manager non ha però escluso che ci possano essere anche alcune chiusure, senza però specificare in quali aree.

Per quanto riguarda Fico, Guerra si attende un fatturato di circa 50 milioni nel primo esercizio e ha detto di non vedere al momento particolari criticità, nonostante sia un progetto sperimentale e con una certa stagionalità.

IPO CONFERMATA IN 2019, VALUTAZIONE NON SOLO SU MULTIPLI

Confermata l’Ipo per il 2019, anche se non è stato ancora deciso se includerà un aumento di capitale.

A una domanda sulla possibile valutazione di Eataly, che indiscrezioni stampa nei mesi scorsi suggerivano a 2-3 miliardi di euro, con multipli decisamente alti rispetto a un Ebitda di 25-35 milioni, Guerra si è limitato a rispondere: “Siamo i primi e siamo unici. Queste due cose sono merce rara e questo può attrarre delle valutazioni che non sono semplici moltiplicazioni”.

(Elisa Anzolin)

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon la parola “Pagina Italia” o “Panorama Italia”

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below