May 2, 2018 / 8:52 AM / 5 months ago

Quirinale esclude voto a giugno, cerca governo per legge Stabilità - fonte

ROMA, 2 maggio (Reuters) - Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella aspetterà l’esito della direzione Pd, prevista domani, per annunciare le sue decisioni dopo il fallimento dell’intesa tra democratici e M5s, ma vorrebbe un governo in grado almeno di far approvare la legge di Stabilità, prima di tornare alle urne nel 2019.

“L’esigenza di far approvare la manovra finanziaria è molto sentita dal presidente”, dice una fonte a lui vicina. “È chiaro che questo presupporrebbe un governo che arrivi almeno a dicembre”.

Non è però del tutto escluso il ritorno alle urne già a settembre-ottobre, se le forze politiche non riuscissero a trovare alcun tipo di accordo. Mentre sembrano impossibili elezioni a giugno, come aveva chiesto il leader M5s Luigi Di Maio.

Il Quirinale non intende neanche affidare un mandato alla cieca a un leader politico che vada poi a cercare i voti in Parlamento, ha detto la fonte. Il presidente, insomma, vuole prima vedere i “numeri”, cioè la presenza di un’effettiva maggioranza nelle due camere.

La legge di Stabilità va presentata a ottobre e approvata dal Parlamento entro il 31 dicembre.

Il centrodestra insiste nel chiedere il mandato per formare un governo, anche se non ha la maggioranza assoluta, mentre il leader della Lega Matteo Salvini ritiene sia ancora possibile un accordo di tutta l’alleanza con il M5s, che però smentisce.

Ieri il vice-segretario leghista Giancarlo Giorgetti ha ipotizzato in alternativa un governo a tempo che approvi soltanto una nuova legge elettorale per evitare il ripetersi dell’attuale stallo.

Il Pd riunirà domani pomeriggio la direzione, che potrebbe trasformarsi in una resa dei conti tra l’ala che fa capo all’ex segretario Matteo Renzi - che ha affondato l’ipotesi di una trattativa con il M5s sul governo, aprendo solo a un esecutivo che vari una riforma costituzionale ed elettorale - e le altre correnti.

In assenza di un qualsiasi accordo tra forze politiche, il Quirinale esclude che resti in carica il governo Gentiloni, “battuto alle elezioni”, dice la fonte, a meno di un “impossibile” rinnovo della fiducia in Parlamento.

Quindi, andando per esclusione, resterebbe l’ipotesi di un “governo del presidente” incaricato da Mattarella che, anche se non ottenesse la maggioranza in Parlamento, resterebbe comunque in carica fino a nuove elezioni.

(Massimiliano Di Giorgio)

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon la parola “Pagina Italia” o “Panorama Italia” Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below