April 30, 2018 / 10:09 AM / 2 months ago

GREGGIO scivola su aumento numero piattaforme Usa, timori Iran frenano calo

30 aprile (Reuters) - Seduta debole per il greggio, penalizzato dalla crescita del numero di piattaforme negli Stati Uniti che suggerisce un aumento della produzione del paese, anche se i mercati si mantengono vicini ai massimi di oltre tre anni indirizzandosi a chiudere il secondo mese consecutivo di guadagni.

** A sostenere le quotazioni i timori sull’offerta, sulla prospettiva che gli Usa possano nuovamente imporre sanzioni all’Iran, mentre i produttori guidati dall’Opec proseguono con il contenimento della produzione.

** Intorno alle 12 italiane il contratto sul Brent per consegna giugno cede 80 cent a 73,84 dollari al barile. I prezzi sono saliti fino a 75,47 dollari la scorsa settimana, livelli che non si vedevano da novembre 2014.

** La scadenza analoga del greggio leggero Usa Wti tratta a 67,46 dollari, in calo di 64 cent.

** Secondo la società di servizi energetici Baker Hughes, nella settimana al 27 aprile le piattaforme Usa sono aumentate di cinque unità a un totale di 825, massimo da marzo 2015.

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon la parola “Pagina Italia” o “Panorama Italia”

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below