March 28, 2018 / 1:28 PM / 5 months ago

Saipem, M5s: nominare nuovi vertici d'intesa con Parlamento

ROMA, 28 marzo (Reuters) - Il governo uscente non può decidere “da solo” sulle nomine nelle società partecipate dallo Stato e, nei casi in cui non si possa attendere la nascita del nuovo esecutivo, come per Saipem, “sarà necessario procedere con intese di carattere generale che coinvolgano l’esecutivo uscente e l’attuale Parlamento”.

Lo scrive sul blog M5s Andrea Roventini, candidato ministro dell’Economia del Movimento.

L’assemblea di Saipem sul rinnovo del cda è fissata per il 3 maggio ma le liste vanno presentate entro il 9 aprile e pubblicate il 12.

Tra le imprese strategiche Roventini cita la Cassa depositi e prestiti (Cdp) che “può e deve assumere un ruolo chiave nello sviluppo industriale dell’Italia”.

“Le politiche industriali, soprattutto se mission-oriented, possono liberare nuovamente la creatività industriale italiana, permettendo al nostro Paese di tornare protagonista in Europa”, scrive l’economista.

Le nomine, secondo Roventini, riguardano “più di 60 aziende partecipate pubbliche, che complessivamente hanno un fatturato superiore a 120 miliardi di Euro, e che impiegano 105.000 dipendenti”.

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon la parola “Pagina Italia” o “Panorama Italia”

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below