March 2, 2018 / 7:13 AM / 8 months ago

BORSE ASIA-PACIFICO temono guerra commerciale dopo annunci Trump

 INDICI                       ORE  7,58    VAR %    CHIUS. 2017
 ASIA-PAC.                    571,51       -0,87    569,62
 TOKYO                        21.181,64    -2,50    22.764,94
 HONG KONG                    30.597,67    -1,44    29.919,15
 SINGAPORE                    3.484,74     -0,83     3.402,92
 TAIWAN                       10.698,17    -0,81    10.642,86
 SEUL                         2.402,16     -1,04    2.467,49
 SHANGHAI COMP                3.254,18     -0,60    3.307,17
 SYDNEY                       5.928,90     -0,74    6.065,10
 MUMBAI                       34.046,94    -0,40    34.056,83
    
    2 marzo (Reuters) - I mercati dell'area Asia-Pacifico sono oggi in calo,
dopo la chiusura negativa di Wall Street, con gli investitori preoccupati dal
rischio di una guerra commerciale globale dopo che il presidente Donald Trump ha
annunciato che gli Stati Uniti imporranno dazi doganali sulle importazioni di
acciaio e di alluminio.
    ** Alle 8 circa l'indice MSCI perde quasi lo 0,9% e si avvia
a chiudere il quarto giorno consecutivo di perdite. TOKYO ha terminato
la seduta con un calo del 2,5%.
    ** Trump ha detto che i dazi, del 25% sull'acciaio e del 10% sull'alluminio,
saranno annunciati formalmente la settimana prossima, provocando timori di
rappresaglie da parte dei maggiori partner commerciali come la Cina, l'Europa e
il vicino Canada.
    ** "Il mondo è sull'orlo di una guerra commerciale dopo che Donald Trump ha
annunciato duri dazi su acciaio e alluminio - dimenticate la curva dei
rendimenti, è così che comincia la recessione", dice Robert Carnell, head of
research Asia-Pacific per Ing da Singapore. "Il commercio è l'unica cosa su cui
gli economisti sono d'accordo: più commercio è meglio".
    ** I produttori asiatici di acciaio sono in calo. La sudcoreana Posco
 perde il 3,6%, la giapponese Nippon Steel il 3,8%. In calo
anche i titoli automobilistici.
    ** SIDNEY ha chiuso in calo per la terza seduta consecutiva,
perdendo oltre lo 0,7% (-1,4% per la settimana). In calo i giganti BHP Billiton
e Rio Tinto.
    ** SHANGHAI cala dello 0,55% mentre HONG KONG perde
l'1,46%(Prada in controtendenza guadagna lo 0,62%). La Cina non
esporta molto acciaio verso gli Usa, ma ha invece aperte una serie di vertenze
con la Casa Bianca che vanno dall'alluminio alla proprietà intellettuale,
passando per l'accesso al mercato.
    ** TAIWAN ha perso lo 0,8%, SEUL l'1,07%, SINGAPORE
lo 0,8%, soprattutto a causa dei titoli finanziari; MUMBAI perde lo
0,4%, in particolare per le banche.
   
     
Per  una panoramica su mercati e notizie in  lingua italiana  con quotazioni, 
grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon  la
parola “Pagina Italia” o “Panorama Italia”
Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. 
Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia
    
    
    
0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below