February 26, 2018 / 6:37 PM / 8 months ago

PUNTO 1-Ue propone web tax tra 1 e 5% su ricavi lordi - bozza

(Aggiunge dettagli)

BRUXELLES/ROMA, 26 febbraio (Reuters) - La Commissione europea è pronta a lanciare uno schema di “web tax” con aliquota tra l’1 e il 5% del fatturato, da applicare a inserzionisti pubblicitari e piattaforme digitali ma non a media e a sistemi di gioco online.

Il principio che guida la proposta, di cui Reuters ha visionato una copia, è tassare i giganti del web negli Stati membri dove la loro attività genera valore piuttosto che dove essi hanno sede legale.

Secondo lo schema messo a punto dall’esecutivo comunitario, il prelievo dovrebbe essere applicato alle società che abbiano ricavi superiori a 750 milioni di euro in tutto il mondo e con ricavi digitali nella Ue di almeno 10 milioni l’anno.

La misura riguarda aziende che vendono pubblicità online specifica per categorie d’utenti, come Google, o spazi pubblicitari su Internet, come Facebook, Twitter o Instagram, tutti esempi citati dal documento. Ma anche “mercati digitali” come Amazon e giganti della cosiddetta “gig economy” Airbnb e Uber.

Esclusi invece media online, servizi streaming come Netflix, siti di giochi, servizi di cloud o IT.

L’imposta riguarderebbe i Paesi Ue dove risiedono gli utenti, e non quelli dove le società hanno sede, riducendo così l’appeal Pei paesi che propongo tasse più basse.

Il documento è soggetto a modifiche prima della sua pubblicazione, attesa nella seconda metà di marzo. La tassa dovrebbe essere una misura temporanea finché non verrà trovata una soluzione globale per una tassazione digitale equa, dice la Commissione.

L’Italia, attraverso l’ultima manovra di bilancio, ha già introdotto una Web tax al 3% sulle transazioni con mezzi digitali, escluso il commercio elettronico, che entrerà in vigore dal primo gennaio 2019. Il prelievo è limitato alle società che fanno oltre 3.000 transazioni nell’anno solare e il gettito atteso ammonta a 190 milioni su base annua.

Il ministero dell’Economia deve ancora emanare il decreto attuativo necessario a definire la base imponibile dell’imposta. Prima di procedere, tuttavia, aspetta che la Commissione formalizzi la sua proposta, ha spiegato nei giorni scorsi il vice ministro Luigi Casero.

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon la parola “Pagina Italia” o “Panorama Italia”

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below