February 13, 2018 / 11:17 AM / 6 months ago

Nave Eni fermata, Cipro "non superi il limite" - Erdogan

ANKARA, 13 febbraio (Reuters) - Il presidente turco Tayyip Erdogan chiede a Cipro di “non superare il limite” nel Mediterraneo orientale, dopo che i greco-ciprioti hanno accusato l’esercito turco di aver bloccato nel fine settimana un mezzo navale Saipem 12.000 noleggiata da Eni, incaricato di esplorare la zona alla ricerca di gas naturale.

Parlando ai membri del proprio partito Ak in parlamento, Erdogan ha detto che le navi da guerra turche e le unità per la sicurezza stanno monitorando gli sviluppi nella regione.

L’Unione europea ha chiesto ieri alla Turchia di evitare le minacce e di “astenersi da qualsiasi azione che possa danneggiare i buon rapporti di vicinato”.

Domenica Cipro ha riferito che militari turchi hanno bloccato una nave esplorativa Eni, committente delle perforazioni e azionista di Saipem. Ieri l’AD della società Claudio Descalzi si è detto sorpreso per la vicenda. Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon la parola “Pagina Italia” o “Panorama Italia” Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below