February 10, 2018 / 10:56 AM / 6 months ago

Prezzi vicini a 2% in 2020, rischi da volatilità forex - Visco

VERONA, 10 febbraio (Reuters) - La politica monetaria espansiva della Bce sta producendo gli effetti desiderati.

Per questo il consiglio direttivo è fiducioso nella progressiva convergenza dell’inflazione verso l’obiettivo al 2% nel medio periodo. I prezzi dovrebbero salire gradualmente, portandosi in linea con l’obiettivo nella seconda parte del 2020.

A dirlo è il governatore di Bankitalia, Ignazio Visco, nel suo intervento al 24° convegno Assiom Forex.

Tra le principali fonti di rischio per il raggiungimento del target dei prezzi c’è la volatilità del mercato dei cambi, anche alla luce della forte reattività dei mercati valutari ad annunci delle autorità monetarie e di governo, dice Visco.

Il governatore, in linea con le parole del presidente Bce, ribadisce che il consiglio manterrà i tassi di interesse fermi bene oltre l’orizzonte del quantitative easing.

Bankitalia esprime poi la sua preoccupazione per l’assenza dell’unione bancaria europea.

“Il risultato è un sistema privo di reti di sicurezza, in cui mancano i nuovi backstop finanziari europei per il fondo di risoluzione unico e per l’assicurazione sui depositi, mentre non sono più accessibili strumenti e procedure nazionali utilizzati da molti paesi, anche in anni recenti, per la gestione delle crisi bancarie” osserva il governatore.

Nel quadro attuale regole più stringenti e meccanismi comuni di vigilanza non sono in grado di prevenire l’insorgere di crisi, anche solo di liquidità, nè di contenere in modo aedegUato le conoscenze.

In tema di titoli di Stato Visco sottolinea che “modifiche del trattamento prudenziale dei titoli di Stato detenuti dagli intermediari creditizi (quali la ponderazione per il rischio o l’introduzione di limiti quantitativi), soprattutto se mal disegnate o mal calibrate, rischiano di essere controproducenti”.

Secondo il governatore, soprattutto in momenti di tensione a livello sistemico, le modifiche possono finire col “generare le crisi che vorrebbero evitare, innescando fenomeni di contagio finanziario o alimentando movimenti speculativi”.

Per affrontare il tema dei grandI debiti pubblici di molti Paesi europei Visco chiede di dare corso alle proposte di emissione di titoli di debito europei da utilizzare per ritirare dal mercato “con modalità ben definite e senza trasferimenti di risorse tra paesi” parte dei debiti nazionali.

(Luca Trogni)

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon la parola “Pagina Italia” o “Panorama Italia”

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below