February 9, 2018 / 9:23 AM / 4 months ago

PUNTO 1-Mediobanca, batte attese con conti sem1, migliora guidance payout

(riscrive con dettagli da briefing e conference call)

di Gianluca Semeraro

MILANO, 9 febbraio (Reuters) - Mediobanca batte le attese con i conti del primo semestre e costruisce un’ottima riserva di capitale che utilizzerà sia per il progressivo aumento della remunerazione degli azionisti sia per occasioni mirate di shopping nel wealth management e nel consumer.

Grazie all’utilizzo dei modelli interni di risk management per il segmento corporate, il Cet1 pro forma phased in a fine dicembre è al 14,3% contro il 7,625% richiesto dalla Bce come requisito minimo dopo lo Srep.

Già l’istituto ha deciso di migliorare la guidance del payout contenuta nel piano al 40-50% dal 40%.

Presentando i conti ad analisti e stampa il Ceo Alberto Nagel non ha escluso nuove revisioni al rialzo della guidance sul payout “se non troviamo buone opportunità di M&A”. Tuttavia “vogliamo lasciarci la possibilità di contribuire al reshape del gruppo con operazioni tattiche che se fatte in maniera continuativa creano prospettive di crescita migliori del gruppo”, ha aggiunto.

Confermata l’intenzione di cedere un 3% di Generali , rispetto al 13% attuale, entro giugno 2019, soprattutto in ottica acquisizioni. “Ai valori giusti possiamo accelerare il reinvestimento del capitale nei business in cui vogliamo crescere”, ha detto Nagel che ha anche espresso apprezzamento per la decisione della famiglia Benetton di incrementare la quota nel gruppo triestino.

Il mercato apprezza i conti e si concentra soprattutto sull’eccesso di capitale a disposizione. Il titolo sale alle 10,15 dell’1,82% a 9,828 euro, sovraperformando sia il settore italiano sia quello europeo.

Il primo semestre dell’esercizio 2017-18 ha visto un utile netto di 476,3 milioni di euro in crescita del 14% e ricavi record in progresso del 9% a 1,17 miliardi.

Il dato è migliore delle attese raccolte dalla banca con i principali broker che convergevano su 435 milioni.

La crescita dei ricavi è frutto della dinamica positiva del margine di interesse (+6% a 672 milioni e delle commissioni (+23% a 291 milioni). Il risultato del trading aumenta del 34% a 85 milioni.

In accelerazione il contributo del wealth management che sale al 25% dei ricavi consolidati, “contributo che pensiamo possa consolidarsi nel secondo semestre”, ha detto Nagel.

In calo le rettifiche su crediti (-38% a 113 milioni) con un costo del rischio dimezzato a 58 punti base da 102. L’incidenza delle partite deteriorate sui crediti totali è scesa al 4,8% dal 5,3%.

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon la parola “Pagina Italia” o “Panorama Italia”

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below