February 8, 2018 / 9:13 AM / 6 months ago

PUNTO 2-Italo passa di mano, Cda accetta offerta fondo Usa Gip per 1,98 mld euro

(Aggiunge dettagli, fonte, dichiarazione ministro Calenda)

MILANO, 8 febbraio (Reuters) - Italo, il servizio di alta velocità concorrente del Frecciarossa, diventa americano. I soci hanno deciso di accettare l’offerta presentata da Global Infrastructure Partners III per l’acquisto dell’intero capitale sociale di Italo.

Lo si legge in un comunicato emesso nella notte.

L’investitore internazionale specializzato in infrastrutture che gestisce circa 40 miliardi di dollari, assistito da Mediobanca, pone dunque fine al progetto di Ipo della società, la più importante finora prevista per quest’anno.

L’offerta riguarda il 100% del capitale sociale ad una valorizzazione (equity value) di 1,940 miliardi di euro. Inoltre è previsto che gli attuali azionisti di Italo incassino il dividendo di 30 milioni deliberato dall’assemblea della società il 19 gennaio scorso e che la società sostenga spese relative all’interrotto processo di quotazione fino ad un massimo di 10 milioni, portando quindi il controvalore complessivo dell’operazione a 1,980 miliardi.

I principali soci di Italo sono Intesa Sanpaolo (18,8%), Diego della Valle (17,14%), Generali (14,31%), Luca Cordero di Montezemolo (12,71%) Peninsula Capital (12,59%). Flavio Cattaneo, rientrato nel gruppo la scorsa estate, ha una quota del 5,83%.

Rothschild è stato advisor di Italo.

MONTEZEMOLO E CATTANEO AI LORO POSTI PER QUALCHE MESE

Per oggi è stato convocato un Cda per prendere atto della decisione e, quindi, procedere al ritiro della domanda di autorizzazione alla pubblicazione del prospetto depositata presso Consob e di ammissione a quotazione in Borsa.

“La quotazione sarebbe stato un bellissimo coronamento di una storia. Sono azionisti privati, hanno deciso in un altro modo, era loro diritto farlo”, ha detto stamane da Torino il ministro per lo sviluppo economico Carlo Calenda, riecheggiando i commenti di una nota congiunta emessa ieri con il ministro dell’Economia Pier Carlo Padoan.

Non è al momento chiaro se l’AD Flavio Cattaneo e il presidente Luca di Montezemolo intendano restare o meno nell’azionariato della società, facoltà prevista dalla proposta. Secondo una fonte vicina alla situazione rimarranno a Italo per qualche mese in modo da garantire la transizione al nuovo azionista.

La proposta di Gip inoltrata il 5 febbraio prevede che gli azionisti destinatari dell’offerta possano reinvestire fino a un massimo del 25% dei proventi della vendita alle stesse condizioni dell’acquisto da parte di Gip, che comunque non scenderà sotto il 75%. Gip ha anche auspicato che Montezemolo e Cattaneo mantengano i loro ruoli.

Gip è il fondo infrastrutturale più grande al mondo. Nato da una Joint venture tra ingegneri e manager, gestisce oltre 40 miliardi di dollari di asset attraverso 5 fondi che controllano 13 società, con un volume complessivo di fatturato di 38,8 miliardi di dollari e quasi 50mila impiegati.

Fra gli asset gestiti da Gip nel settore dei trasporti, Gatwick Airport, da cui transitano 45 milioni di passeggeri per anno e Edinburgh Airport, che può contare su 13 milioni di passeggeri.

Gip partecipa anche con una quota del 49% a Terminal Investment Limited, la divisione di MSC per la gestione globale dei porti e dal 2015 controlla Pacific National Railroad (Australia), uno dei primi operatori ferroviari australiani.

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon la parola “Pagina Italia” o “Panorama Italia”

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below