February 6, 2018 / 11:00 AM / 5 months ago

Intesa, regolatori si occupino anche di problemi francesi, tedesche in 2019 -Ceo

MILANO, 6 febbraio (Reuters) - Sul problema dei non performing loans Intesa Sanpaolo sta facendo i suoi compiti a casa e il Ceo Carlo Messina è assolutamente d’accordo sull’urgenza che le banche italiane riducano gli stock ma l’anno prossimo i regolatori devono guardare anche in casa delle banche di altri Paesi, come Francia e Germania.

Nel corso della conference call sul piano d’impresa 2017-21, Messina ha sottolineato di essere “in completo disaccordo” con il metodo seguito dai regolatori per la gestione degli Npl ma “non potrei essere più d’accordo” sull’obiettivo di ridurli.

“Quello che voglio sottolineare oggi, come ho già fatto in passato, è che è il momento di affrontare i problemi di altri sistemi bancari e di big player di Francia e Germania”, ha spiegato facendo riferimento agli strumenti finanziari complessi, spesso illiquidi, classificati come Level 2 e Level 3.

“Noi stiamo facendo i nostri compiti a casa. Per l’anno prossimo ci aspettiamo che si facciamo valutazioni su altre situazioni problematiche in altre banche, soprattutto francesi e tedesche”, ha concluso.

(Gianluca Semeraro)

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon la parola “Pagina Italia” o “Panorama Italia”

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below