January 18, 2018 / 10:30 AM / 7 months ago

Iran chiede 4,9 mld dlr a Clearstream (Deutsche Boerse) in causa Lussemburgo

FRANCOFORTE, 18 gennaio (Reuters) - La banca centrale iraniana ha fatto causa in Lussemburgo a Clearstream, controllata di Deutsche Boerse, per recuperare 4,9 miliardi di dollari in asset più interessi, secondo quanto annunciato dall’operatore della borsa tedesca.

Gli asset, congelati su sospetti di finanziamento di atti di terrorismo e in parte utilizzati per risarcire le vittime, comprendono 1,9 miliardi di dollari versati ai ricorrenti negli Stati Uniti dopo l’ordine di un tribunale nel 2013, oltre a 2 miliardi di dollari al centro di un’altra causa da parte di ricorrenti americani negli Stati Uniti e in Lussemburgo.

“Clearstream ritiene che la citazione nei suoi confronti sia priva di fondamento”, si legge in una nota di Deutsche Boerse. “Clearstream prenderà tutte le misure necessarie e appropriate per contestare con vigore le accuse”.

Gli sforzi dell’Iran per recuperare i fondi vanno avanti da alcuni anni. Nel 2016 Deutsche Boerse ha rivelato di essere stata citata in una causa Usa da parte dell’Iran per il recupero dei fondi.

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon la parola “Pagina Italia” o “Panorama Italia”

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below